Viaggi e turismo

UNIONCAMERE; SPRINT DELLA MONTAGNA,+1,4% PRENOTAZIONI

E’ quasi un’estate col turbo per il turismo sulle montagne italiane: rispetto allo stesso mese del 2009, informa Unioncamere, ad agosto le strutture ricettive si apprestano a vedere occupate almeno il 57% delle camere, archiviando un incremento dell’1,4%. Tra le Regioni con le perfomance migliori il Trentino, l’Alto Adige e la Valle d’Aosta, che in questo mese evidenzieranno percentuali di prenotazioni pari rispettivamente al 64, al 62,4 e al 54,4%.

Buona parte del successo dei territori montani, rileva il presidente di Unioncamere Ferruccio Dardanello, è ascrivibile alla sua offerta enogastronomica, forte di leccornie come la fontina, i canederli, i pizzoccheri o la polenta taragna. Non a caso un quarto degli appassionati della montagna, aggiunge Dardanello, è uso acquistare questo tipo di prodotti durante il soggiorno, con una spesa media di oltre 9 euro al giorno pro-capite.

Per questa ragione il presidente di Unioncamere invita a proseguire sulla strada della promozione della qualità e tipicità delle produzioni locali, a tutto vantaggio del nostro turismo, che a sua volta “può imprimere grandi ricadute positive sull’economia dei territori e sui diversi settori economici”.

To Top