Ai Wewei, dopo video Gangnam style un disco metal sul carcere

Pubblicato il 22 Maggio 2013 - 08:20 OLTRE 6 MESI FA
Ai Wewei, dopo video Gangnam style un disco metal sul carcere

Ai Wewei (Foto Lapresse)

PECHINO – Ai Wewei si lancia nell’heavy metal. Dopo il video stile Gangnam style, il noto artista e dissidente cinese ha registrato un singolo ispirato agli 81 giorni di carcere scontati nel 2011, ufficialmente con l’accusa di evasione fiscale, in realtà per il proprio impegno politico.

Il singolo si chiama ‘Dumbass’ (idiota). Ai Wewei ha descritto il brano come una sua riflessione sulla difesa dei diritti umani in Cina. ”Mi alzo come un pazzo, e il Paese è come una prostituta”, recita una parte della canzone.

Ad accompagnare l’uscita del brano anche un video, che si può vedere e scaricare anche sul sito ufficiale dell’artista aiweiwwei.com, girato in una stanza che riproduce dettagliatamente la cella in cui Ai Weiwei trascorse gli 81 giorni della sua prigionia.

”Avevo memorizzato ogni singolo dettaglio di quella stanza, ha raccontato l’artista. La canzone e il video sono il miglior modo di rappresentare quella esperienza”.

Il brano ‘Dumbass’ è tratto da un album che uscirà a breve, tutto di musica heavy metal, dal titolo ‘La Divina Commedia’. Tutte le parole delle canzoni sono scritte da Ai Weiwei, mentre la musica è stata composta dal suo amico Zuoxiao Zuzhou.