Video

I delfini si drogano con i pesci palla. Il documentario della Bbc (video)

I delfini si drogano con i pesci palla. Il documentario della Bbc (video)

Un delfino (foto Lapresse)

LONDRA – I delfini provano sentimenti. E si drogano anche. Anni di studi hanno mostrato che la gelosia, il coraggio, l’humour ed altro ancora non siano un diritto esclusivo dell’uomo che vede ogni volta frantumatala sua illusione di eccezionalità. I delfini, per esempio, animali dall’intelligenza proverbiale, possono essere gelosi, sacrificare se stessi con coraggio e perfino fare scherzi idioti ad altri animali. Quello che però non sapevamo dei delfini, e che ora scopriamo col sommo rammarico di chi dei cetacei ha un’immagine pura, è che possono anche avere brutti vizietti, come quello di drogarsi.

La scoperta è stata fatta da un’equipe cinematografica britannica della BBC che per lunghi mesi ha girato un innovativo documentario sui delfini. Grazie ad una rete di telecamere acquatiche camuffate, si è potuto accedere ad un materiale ricco sia per quantità di filmato che per qualità di momenti catturati. I delfini sono stati in effetti, in qualche modo, spiati.

Una placida tartaruga o un delfino apparentemente svogliato che affiancavano i delfini erano in realtà due pupazzi provvisti di telecamere che registravano la vita del branco. Grazie a questa trovata, gli spettatori del documentario vedono oggi i cetacei nei momenti della loro variegata intimità e assistono pure ad un raro evento quale la formazione di un mega-branco di più di cinquemila delfini.

Gli etologi, gli studiosi del comportamento animale, possono apprezzare anche l’interessante scoperta dovuta al documentario, e cioè che anche i delfini «si fanno». Non con funghi allucinogeni, non con erbe indiane, non con alghe esotiche, ma con le tossine di pesci.

In una straordinaria scena del documentario britannico si assiste all’intento giocare di due delfini: ciascuno lancia delicatamente verso l’altro un piccolo pesce. Potrebbero mangiarlo, ma no, si limitano a lanciarselo prudentemente l’un l’altro per ben venti o trenta minuti. Cosa sta succedendo? I delfini hanno forse inventato il gioco del pallone (il pesce in questione, ironia della sorte, è un pesce palla)?

Ebbene no, i delfini, secondo gli esperti, si stanno drogando delle tossine del loro pesce-pallone. In effetti, il pesce palla, irritato dal continuo ballonzolare, sta rilasciando in acqua delle potenti tossine che, per i massicci delfini, hanno l’effetto di un’inebriante droga. La prova? Poco dopo il gioco, i delfini «sbarellano» narcotizzati, sprofondando in uno stato simile alla trance. A un certo punto, le telecamere li inquadrano mentre galleggiano sotto la superficie dell’acqua. Sono rapiti dalla propria immagine riflessa…

To Top