Lucca. Tragedia al rally: morti carbonizzati pilota e navigatrice

Pubblicato il 22 luglio 2012 9:50 | Ultimo aggiornamento: 22 luglio 2012 10:08

Il video di una corsa di Valerio Catelani e Daniela Bertoneri pubblicata sul canale YouTube del pilota

LUCCA –  Coppia nel rally e coppia nella vita. Sono morti insieme carbonizzati Valerio Catelani, 37 anni, e Daniela Bertoneri, di 34. Lui pilota, lei navigatore di una  Peugeot 207 S2000, correvano il 47esimo Rally Coppa Città di Lucca. In un attimo escon di strada e la macchina prende fuoco. La gara viene sospesa, i soccorsi mobilitati. Anche il pubblico e gli altri piloti si fermano e tentano invano di spegnere l’incendio. Catelani e Bertoneri rimangono imprigionati, per loro non c’è stato nulla da fare.

L’incidente è avvenuto ad una curva a sinistra, veloce e stretta, dove la Peugeot di Catelani e della sua co-pilota Bertoneri, che nei rally correva col nome d’arte Gazzé, è andata dritta, ha abbattuto un muretto e poi si è incastrata sotto il piano stradale, in un avvallamento, dove ha preso fuoco. L’incidente è avvenuto 2 minuti dopo la partenza.

I primi soccorsi sono stati portati dal pubblico presente in quel tratto e dagli altri equipaggi in gara, che hanno usato gli estintori di bordo per tentare di spengere il fuoco. La prova speciale di Brancoli è stata interrotta nel giro di pochi minuti. Nel punto dell’ incidente sono stati inviati i team di soccorso sanitario e tecnico che gli organizzatori di rally sono tenuti a predisporre lungo il percorso.

Valerio Catelani era nato a Pietrasanta il 20 ottobre 1974, mentre Daniela Bertoneri, originaria di Massa, era nata il 13 novembre 1977. Non erano professionisti, ma insieme formavano un equipaggio cosiddetto ‘gentleman driver’. I due, uniti da una relazione sentimentale che durava da tempo, gestivano un locale a Forte dei Marmi, in provincia di Lucca, e i rally erano lo sport che praticavano insieme con passione.

Da anni prendevano parte alle gare che si svolgono in Toscana con vetture impegnative. Noto al pubblico degli appassionati, quest’anno Catelani stava lottando per vincere la particolare classifica della zona. La sera del 21 luglio, scendendo dalla pedana di partenza dalle Mura di Lucca, insieme ai 122 iscritti del rally, Catelani aveva dichiarato al microfono dello speaker di voler prendere confidenza con la Peugeot 207 S2000, auto con cui per ora aveva corso poche volte.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other