La scimmia che spara con un mitra ak-47 contro i soldati africani: ma è un fake

La scimmia che spara con un Ak 47. Il video, un classico dei “virali” su Youtube ha un titolo eloquente: “Ape with Ak 47 – Footage from West African Soldier”, cioè “Scimmia con un Ak 47, filmato di un soldato dell’Africa dell’Ovest”. Si vedono un gruppo di soldati africani che si sta prendendo gioco di una scimmia, imitandone le movenze. Ma uno di loro ha la malaugurata idea di darle in mano un mitra Ak-47. La scimmia prende subito confidenza con l’arma iniziando a sparare contro i soldati, facendo il vuoto intorno a sé. I militari scappano tutti e a quanto pare nessuno viene ferito. Ma la scimmia si è presa la sua rivincita e brandisce il mitra in segno di vittoria. Ecco i frame del video:

ROMA – La scimmia che spara con un Ak 47. Il video, un classico dei “virali” su Youtube ha un titolo eloquente: “Ape with Ak 47 – Footage from West African Soldier“, cioè “Scimmia con un Ak 47, filmato di un soldato dell’Africa dell’Ovest”.

Si vedono un gruppo di soldati africani che si sta prendendo gioco di una scimmia, imitandone le movenze. Ma uno di loro ha la malaugurata idea di darle in mano un mitra Ak-47.

La scimmia prende subito confidenza con l’arma iniziando a sparare contro i soldati, facendo il vuoto intorno a sé. I militari scappano tutti e a quanto pare nessuno viene ferito.

Ma la scimmia si è presa la sua rivincita e brandisce il mitra in segno di vittoria.
Il filmato è in realtà un fake per promuovere il Pianeta delle Scimmie, come scrive “Divilinux”:

“Un numero da capogiro se consideriamo che il footage in questione è un fake, anzi, una operazione di viral marketing organizzata dai produttori del prossimo film in uscita nelle sale cinematografiche (il 5 Agosto negli U.S.A e il 23 Settembre in Italia) dal titolo “L’alba del pianeta delle scimmie”. Nonostante qualche utente abbia tentato di camuffarlo con la scritta “20th Century Fox Research Library” in sovraimpressione, si vede benissimo che non si tratta di un filmato amatoriale, vista l’ottima qualità dell’immagine.

Guarda il filmato:

Gestione cookie