“Signora porti l’oro o suo figlio sarà nei guai”: la nuova truffa dei finti carabinieri agli anziani

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 novembre 2017 8:24 | Ultimo aggiornamento: 18 novembre 2017 8:24
truffa-anziani

“Signora porti l’oro o suo figlio sarà nei guai”: la nuova truffa dei finti carabinieri agli anziani

AREZZO – “Sua figlia stamattina ha avuto un incidente, rischia il ritiro della patente e il sequestro della macchina se lei non ci porta degli oggetti per pagare una cauzione“. E’ la nuova truffa telefonica organizzata da un gruppo di criminali ai danni di persone anziane. 

I malviventi si presentavano come Carabinieri, avvocati o agenti di società assicurative e invitavano donne e uomini a chiamare il 112 per avere conferma delle informazioni ricevute. Alle vittime però veniva data indicazione di digitare il numero delle Forze dell’ordine senza riattaccare. In questo modo entrava in azione nel corso della stessa telefonata un complice che chiedeva, al malcapitato di turno, denaro o gioielli per evitare che il suo familiare incorresse in gravi sanzioni. Il finto carabiniere prendeva dunque un appuntamento per ritirare il tutto.

In questo modo, nella Provincia di Arezzo, il gruppo di criminali ha concluso truffe che arrivavano, nei singoli casi, a superare anche i settemila euro. L’indagine sulle truffe, iniziata un anno fa, ha portato all’arresto di dodici persone da parte dei Carabinieri della Compagnia di Arezzo, con il supporto del Comando Provinciale di Napoli.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other