Art-bonus per i mecenati: come ottenere gli sgravi fiscali per privati e imprese

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 Maggio 2014 11:04 | Ultimo aggiornamento: 23 Maggio 2014 11:04
Art-bonus per i mecenati: come ottenere gli sgravi fiscali per privati e imprese

Art-bonus per i mecenati: come ottenere gli sgravi fiscali per privati e imprese

ROMA – Art-bonus per i mecenati: come ottenere gli sgravi fiscali per privati e imprese. “Il dl Cultura introduce un Art bonus, sul modello Ecobonus – ha spiegato ieri il ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini – un sistema di incentivi fiscali per un privato che decide di fare donazioni per il restauro di un bene culturale, con un credito d’imposta del 65% in tre anni”. Si tratta di una svolta attesa per rilanciare la cultura, per valorizzare il patrimonio artistico e sostenere il mecenatismo dei privati e delle imprese, “una norma che rivoluziona il rapporto tra pubblico e privato”, spiega il ministro.

Credito d’impostaLe erogazioni liberali per gli interventi di manutenzione, protezione e restauro di beni culturali pubblici, per il sostegno degli istituti e dei luoghi della cultura pubblici o per la realizzazione di nuove strutture o il restauro e il potenziamento delle fondazioni lirico-sinfoniche e dei teatri pubblici possono beneficiare di un credito di imposta al 65% per gli anni 2014 e 2015 e al 50% per il 2016. Il credito d’imposta è ripartito in tre quote annuali di pari importo.

Persone fisiche. Il credito d’imposta è riconosciuto alle persone fisiche e agli enti senza scopo di lucro nei limiti del 15 per cento del reddito imponibile.

Imprese. Ai soggetti titolari di reddito d’impresa il credito d’imposta è riconosciuto nei limiti del 5 per mille dei ricavi annui. Credito d’imposta che è utilizzabile anche in compensazione e non rileva ai fini delle imposte sui redditi e sull’Irap.