Video gol e pagelle, Milan-Chievo 2-0: Muntari e Honda decisivi a San Siro

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 4 ottobre 2014 23:42 | Ultimo aggiornamento: 4 ottobre 2014 23:42

MILANO – Video gol e pagelle, Milan-Chievo  2-0: Muntari e Honda decisivi a San Siro.

Milan-Chievo 2-0 (0-0)

Milan (4-3-3): Abbiati 6; Abate 6.5, Rami 6, Alex 6, De Sciglio 6.5; Muntari 6.5 (44′ st Essien sv), De Jong 6, Bonaventura 6; Honda 7 (36′ st Poli sv), Torres 5 (29′ st El Shaarawy 6), Menez 7. (1 Agazzi, 66 Gori, 5 Mexes, 11 Pazzini, 14 Albertazzi, 19 Niang, 25 Bonera, 27 Armero, 81 Zaccardo). All.: F. Inzaghi 6.5.

Chievo Verona (4-3-1-2). Bardi 6; Biraghi 5.5, Zukanovic 5, Dainelli 5, Frey 5.5; Hetemaj 6, Cofie 5.5 (37′ st Bellomo sv), Radovanovic 6; Birsa 5 (21′ st Lazarevic 5.5) , Paloschi 5, Maxi Lopez 6 (27′ st Meggiorini 5.5). (1 Bizzarri, 90 Seculin, 6 Kupisz, 12 Cesar, 20 Sardo, 26 Edimar, 31 Pellissier, 84 Mangani). All.: Corini 5.5 Arbitro: Paolo Mazzoleni 6 Reti: nel st 10′ Muntari, 33′ Honda Angoli: 9-2 per il Milan Recupero: 0′ e 4′ Ammoniti: Birsa, Biraghi, De Jong, Cofie, Zukanovic, Meggiorini ed El Shaarawy, tutti per gioco scorretto.

** I GOL ** – 10′ st: cross di Honda che viene rinviato di testa da Biraghi, sulla palla impatta Muntari che con un sinistro sporco dalla distanza batte Bardi. – 33′ st: Honda calcia una punizione perfetta di sinistro e sigla il 2-0. “Abbiamo due sistemi di gioco, far giocare Bonaventura mi ha permesso di cambiare in corsa, perché può fare sia la mezzala che l’esterno. Abbiamo creato tanto, ma abbiamo anche rischiato. Il pareggio però sarebbe stata una beffa.

Non abbiamo preso gol, ma siamo stati troppo generosi”. Intervistato da Sky, Filippo Inzaghi analizza la prestazione del suo Milan contro il Chievo, per la quale ha ricevuto negli spogliatoi le congratulazioni dell’a.d. Barbara Berlusconi, che poi si è complimentata in particolare con Honda. “Comunque bene così, dobbiamo continuare su questa strada. Chi ci viene a vedere si diverte, abbiamo il miglior attacco del campionato, non abbiamo subito gol – dice ancora l’allenatore dei rossoneri -.

Menez? Devo pensare al meglio della mia squadra, non solo di un giocatore. Io ho cambiato sistema al 30′, con cui abbiamo creato nuove occasioni. Ho avuto risposte positive da tutti, anche El Shaarawy ha fatto bene”.

Un elogio particolare per Honda: “Ha un bell’atteggiamento, è un professionista serio – sottolinea Inzaghi -, arriva sempre prima in allenamento, a una voglia incredibile di giocare. Ci dà modo di sviluppare bene il gioco, sono contento per lui, si sta meritando gli applausi dei nostri tifosi”.

Video gol.

Foto LaPresse.