Coronavirus, Ansa Coronavirus, Ansa

Coronavirus, primo caso a Madrid: è un 24enne che ha visitato il Nord Italia

Coronavirus, Ansa
Coronavirus, primo caso a Madrid: è un 24enne che ha visitato il Nord Italia (foto Ansa)

ROMA – Un giovane di 24 anni che aveva viaggiato nel Nord Italia è risultato positivo al coronavirus, diventando il primo caso confermato a Madrid e il settimo in tutta la Spagna (gli ultimi cinque confermati nelle ultime 24 ore). Lo riferiscono i media spagnoli. Il ragazzo si trova ora nel suo domicilio in attesa di essere trasferito in ospedale.

Il ministero della Salute spagnolo: “Evitare viaggi in Nord Italia”

Il ministero della Salute spagnolo ha deciso di ampliare le zone a rischio coronavirus verso le quali raccomanda di non effettuare viaggi non necessari: oltre alla Cina, il Giappone, la Corea del Sud, Singapore, l’Iran e in quattro regioni del Nord Italia (Lombardia, Veneto, Piemonte ed Emilia Romagna). Ne dà notizia la Efe. Il ministro della Salute, Salvador Illa, ha riferito in una conferenza stampa le decisioni prese dal Consiglio Interterritoriale per la Salute convocato con urgenza dopo l’espansione del coronavirus in Italia.

Gli altri casi in Spagna

A Tenerife due turisti italiani, un medico e sua moglie, entrambi di Piacenza, sono risultati positivi al coronavirus e sono ricoverati in isolamento nell’ospedale Candelaria di Santa Cruz. C’è il primo caso anche a Barcellona, dove una donna italiana di 36 anni, residente nella città catalana e appena rientrata da un viaggio tra Bergamo e Milano, si è recata in ospedale con alcuni sintomi. Il test ha confermato il contagio.

Il medico proveniente dall’Emilia Romagna, nell’isola da una settimana, si era sentito male ieri ed era andato nella clinica Quiron, una struttura privata nel sud di Tenerife. Dopo il primo test risultato positivo è stato trasferito all’ospedale Candelaria e sta aspettando un secondo risultato del National Center for Microbiology del Carlos III Health Institute di Madrid. Anche la moglie, che in un primo momento era negativa al test ma era tenuta in osservazione nello stesso ospedale Candelaria, è poi risultata positiva al contagio. Non sarebbero stati contagiati invece il fratello e la cognata che erano in vacanza con loro.

L’hotel dove alloggiava la coppia, l’H10 Costa Adeje Palace, è sigillato, la polizia impedisce a chiunque di entrare e uscire: all’interno mille persone che aspettano l’esito del secondo test in base al quale saranno decise le misure definitive. Ai turisti la comunicazione dell’isolamento è arrivata con una lettera infilata sotto la porta delle rispettive stanze nella quale la direzione dell’hotel ha informato che “per ragioni sanitarie l’hotel è stato chiuso. Fino a comunicazione delle autorità sanitarie, dovete rimanere nelle vostre stanze”. 

Fonte: Ansa.

Gestione cookie