Vacanze Grecia? Portatevi i contanti ma non troppi. In forse riportarli indietro

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 Giugno 2015 11:10 | Ultimo aggiornamento: 22 Giugno 2015 11:10
Vacanze Grecia? Portatevi i contanti ma non troppi. In forse riportarli indietro

Vacanze Grecia? Portatevi i contanti ma non troppi. In forse riportarli indietro

ROMA – Portarsi contanti ma non troppi. Perché non è detto che si riesca a riportarli tutti indietro. E se lo si ha portarsi anche un passaporto. Non dovrebbe servire, ma non si sa mai. Il Corriere della Sera pubblica una breve guida per chi ha già prenotato una vacanza in Grecia. Il perché è presto detto: è improbabile, ma non impossibile che proprio durante quella vacanza la Grecia si ritrovi fuori dall’euro, con il ritorno della Dracma come moneta e con problemi oggettivi di rifornimento cash agli sportelli bancomat.

1) La quantità giusta di contanti. Meglio, quindi, avere soldi in contanti. Ma quanti? Il limite massimo è di 10mila euro per persona. Ma è consigliabile portarsi molto meno. Stimare più o meno quanto si ha in programma di spendere durante la vacanza e portarsi più o meno quella cifra. Il perché è semplice: in caso di mancato accordo e conseguente Grexit il governo di Atene potrebbe mettere una soglia all’uscita di capitali dal Paese. Soglia che ovviamente si applicherebbe anche ai turisti. Meglio quindi non trovarsi a fine vacanza con alcuni migliaia di euro nel portafogli. Anche perché con meno cash in tasca si campa meglio anche in chiave furti.

2) Carta di credito o contanti? La carta di credito in circostanze normali ha evidenti vantaggi. Ma cosa può succedere in caso di Grexit? Può succedere che i negozianti, gli albergatori eccetera si sentano più al sicuro ad essere pagati in contanti. Anche perché, soprattutto in caso di ritorno alla dracma, chi accetterebbe un pagameto su un conto bancario che rischia di essere quasi prosciugato dal cambio?

3) Passaporto. Si tratta certamente di un eccesso di zelo. Ma se lo avete portatelo. Certo, anche in caso di uscita dalla Ue il processo non sarebbe immediato e non ci saranno problemi. Ma sempre meglio cautelarsi con un documento in più.