Elena Ceste, Pomeriggio 5 e la telefonata misteriosa. Una sensitiva indica un lago

Il servizio di Pomeriggio 5
Il servizio di Pomeriggio 5

ASTI – Elena Ceste, le ultime notizie. Circa dieci giorni fa una sensitiva ha indicato un laghetto dove si troverebbe il cadavere di Elena Ceste, la donna scomparsa da Costigliole d’Asti lo scorso 24 gennaio. E in questi giorni proprio quel laghetto verrà scandagliato dai sommozzatori e dai volontari.

Il laghetto artificiale si trova lungo il Tanaro, vicino alla zona di Isola, a poca distanza dalla cava Fasolis vicina al centro commerciale “I bricchi”.

Intanto in questi giorni è arrivata una telefonata definita misteriosa durante una delle tante dirette dedicate da Pomeriggio 5 di Barbara D’Urso al caso della scomparsa di Elena Ceste. Un uomo che si è presentato con il nome Armando Diaz ha parlato di altri uomini che sarebbero implicati nella scomparsa della donna. In molti (come questo sito) hanno associato la voce dell’uomo alla voce del marito di Elena, Michele Buoninconti.

 

La Nuova Provincia inoltre aggiunge che:

Una telefonata che a molti è parsa incomprensibile, a partire dal nome scelto: al Generale Diaz è tra l’altro intitolata una via di Alba, presso i cui vigili del fuoco Buoninconti presta servizio (è tornato al lavoro in questi giorni, anche se pare che abbia chiesto trasferimento al comando di Asti).

L’uomo però, in diretta, ha negato di essere il marito e ha continuato a dire che andrebbero interrogate altre persone invece di continuare a cercare Elena (“alle persone bisogna chiedere, non ai luoghi“). E durante la telefonata l’uomo ha anche detto  che il marito di Elena, essendo un pompiere, ha sicuramente già cercato Elena Ceste nei fiumi, nei pozzi.

Ascolta la telefonata

Comments are closed.

Gestione cookie