Erminio Sangiovanni, morto dopo vaccino. Autopsia: fatali patologie pregresse

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 Dicembre 2014 21:19 | Ultimo aggiornamento: 4 Dicembre 2014 21:19
Erminio Sangiovanni, morto dopo vaccino. Autopsia: fatali patologie pregresse

Erminio Sangiovanni, morto dopo vaccino. Autopsia: fatali patologie pregresse

CHIETI – Il vaccino per l’influenza non c’entra niente. A causare il decesso di Erminio Sangiovanni, l’uomo di 89 anni di Francavilla (Chieti) al mare morto lo scorso 29 novembre quattro giorni dopo essersi vaccinato sono state le gravi patologie pregresse.

È quanto emerso dell’autopsia eseguita oggi 4 dicembre dal medico legale Giorgio Bolino, docente all’università La Sapienza, su incarico del sostituto procuratore della Repubblica di Chieti Marika Ponziani. Dunque non c’è alcun nesso tra la morte e il vaccino.

Conclusioni, quelle della perizia, che si allineano perfettamente e confermano  quanto stabilito dall’Agenzia per il farmaco i cui controlli sui lotti sequestrati hanno dato esito negativo. I vaccini per l’influenza, insomma, sono sicuri e raccomandati soprattutto per i soggetti a rischio.