Il giallo del cassiere accoltellato a Roma: omicidio o suicidio?

Pubblicato il 16 ottobre 2011 13:41 | Ultimo aggiornamento: 16 ottobre 2011 13:41

ROMA – Omicidio o suicidio? E’ giallo sulla vicenda di Fabio Severini, il cassiere del supermercato Carrefour accoltellato venerdì nel garage dello stabile in cui lavorava, in via delle Fornaci a Roma.

In un primo momento, infatti, la dinamica dell’accaduto non lasciava dubbi sul fatto che si fosse trattato dell’ennesimo omicidio avvenuto a Roma nel 2011. Le successive indagini, sia mediche, sia della polizia, sembrano però delineare uno scenario alternativo.

Dalle perizie sul corpo viene il primo colpo di scena: scrive il Messaggero che le ferite trovate sul corpo di Severini sarebbero “compatibili con un gesto autolesionistico”. Non solo: le indagini della polizia avrebbero raccolto, sempre secondo il quotidiano romano, elementi che sosterrebbero questa possibilità.

Severini era stato trovato agonizzante nel garage poco dopo aver lasciato il posto di lavoro. Esclusa, invece, l’ipotesi rapina.

[gmap]