Jesolo, Mohamed Gueye arrestato per lo stupro in spiaggia. Salvini: “Immigrato irregolare già noto”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 25 agosto 2018 12:25 | Ultimo aggiornamento: 25 agosto 2018 12:25
Jesolo, immigrato arrestato per stupro 15enne: rabbia di Salvini su Fb

Jesolo, Mohamed Gueye arrestato per lo stupro in spiaggia. Salvini: “Immigrato irregolare già noto”

ROMA – Un immigrato irregolare di 25 anni è stato arrestato dalla polizia per lo stupro ai danni di una ragazzina di 15 anni avvenuto il 23 agosto in spiaggia a Jesolo. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] A fare il nome sui social network del sospettato è il ministro dell’Interno Matteo Salvini, che sottolinea come l’uomo fosse un irregolare e avesse dei precedenti penali. Si tratta di Mohamed Gueye, che è stato condotto presso la casa circondariale di Santa Maria Maggiore.

L’arresto del sospettato per violenza sessuale ai danni di una minorenne è avvenuto la mattina del 25 agosto su ordine della Procura di Venezia dopo le indagini della polizia. L’uomo aveva trovato rifugio all’interno di una struttura ricettiva. Dopo l’arresto, il ministro dell’Interno Salvini ha scritto in un post su Facebook:

“È stato arrestato questa notte dalla Polizia di Venezia (che ringrazio!) Mohamed Gueye, IMMIGRATO senegalese irregolare, accusato di avere STUPRATO a Jesolo una ragazza di 15 ANNI. Dopo diversi precedenti penali era già stato in passato condannato (inutilmente) a lasciare l’Italia, ma avendo avuto una bambina da una donna italiana (che brava persona…) questo verme NON può essere espulso. ROBA DA MATTI! Con il #DecretoSicurezza, se un clandestino stupra, ruba, uccide o spaccia, se ne torna a casa subito, senza se e senza ma”-