Loris Stival, Veronica Panarello trasferita in un Opg

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 Dicembre 2015 10:43 | Ultimo aggiornamento: 6 Dicembre 2015 10:43
Veronica Panarello (foto Ansa)

Veronica Panarello (foto Ansa)

RAGUSA – Veronica Panarello, la donna accusata di avere ucciso, il 29 novembre 2014, il figlio Loris di 8 anni è stata trasferita dal carcere ad un ex ospedale psichiatrico giudiziario (Opg), che ha una sezione femminile per l’osservazione di detenute con disagi. 

Fonti giudiziarie e legali affermano che il trasferimento non è legato alla decisione del Gup di Ragusa di concedere a Veronica Panarello l’accesso al rito abbreviato condizionato alla perizia psichiatrica. Il provvedimento dell’amministrazione penitenziaria è infatti antecedente all’udienza preliminare.

Veronica Panarello non ha ucciso Andrea Loris Stival. A dirlo è la zia di Veronica, Antonella Stival, che sostiene l’innocenza della mamma del piccolo Loris, unica imputata di omicidio per la morte del bimbo lo scorso 29 novembre a Santa Croce Camerina, in provincia di Ragusa. La zia di Veronica ha detto di essere “superconvinta che non abbia assassinato suo figlio” e ha ribadito la sua “vicinanza come atto dovuto oltre ogni ragionevole dubbio”.

Antonella Stival ha dichiarato che gli esseri umani sbagliano e che comunque bisogna cercare sempre la verità prima di condannare: “Neanche i cani si abbandonano e quindi neanche gli esseri umani quando sbagliano. La sua nuova verità? No lo so, forse è uscita fuori di testa, ma se così fosse avrà il mio sostegno ancora più forte. Il nostro obiettivo è cercare la verità e fare in modo che Loris abbia giustizia. Io faccio solo la zia e credo soltanto in Dio e non nelle bugie umane”.