Marco Quarta in fuga: 7 giorni a dormire in auto e mangiare carne in scatola

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 Marzo 2015 13:07 | Ultimo aggiornamento: 20 Marzo 2015 13:07
Marco Quarta in fuga: 7 giorni a dormire in auto e mangiare carne in scatola

Marco Quarta

TRENTO – Ha passato una settimana a vagare in Emilia Romagna, tra Castel Bolognese (Ravenna) e la costa. Ha dormito in auto, non si è mai cambiato i vestiti e probabilmente non si è mai lavato. Ha mangiato panini di McDonald’s e carne in scatola, sempre in macchina. E’ passata così la settimana di fuga di Marco Quarta, l’ex marito di Carmela Morlino accusato di averla uccisa con 15 coltellate nella sua casa di Pergine Valsugana (Trento). 

In passato la donna lo aveva denunciato per maltrattamenti, lui era stato anche messo ai domiciliari, ma aveva tentato di riavvicinarsi. Il 12 marzo l’ultima lite. I vicini li hanno sentiti gridare e hanno chiamato i carabinieri, che però sono arrivati quando ormai per Carmela, 36 anni, era troppo tardi.

Erano stati sempre i vicini a vedere Quarta allontanarsi dalla casa della ex moglie. Lo hanno detto agli investigatori. “Chi l’ha visto” ha diffuso l’identikit dell’uomo, alto quasi due metri, non proprio un fisico che passa inosservato.

E grazie a “Chi l’ha visto” una donna ha riconosciuto Quarta in un centro commerciale alle porte di Rovigo e ha chiamato i carabinieri. Che questa volta hanno fermato l’uomo in tempo.