Muore il tredicenne caduto dal tetto della scuola, donerà gli organi

Pubblicato il 1 Luglio 2010 15:27 | Ultimo aggiornamento: 1 Luglio 2010 15:43

Non ce l’ha fatta il tredicenne che martedì scorso era caduto dal tetto della scuola media Francia di Zola Predosa, nel bolognese. Gli organi saranno donati: i genitori hanno infatti dato il proprio assenso all’espianto.

Un gesto che il direttore del centro nazionale trapianti, Alessandro Nanni Costa, ha voluto pubblicamente elogiare. ”Un profondo ringraziamento per questo gesto – ha detto Nanni Costa – e un senso di vicinanza nei confronti della famiglia che pur vivendo il dolore piu’ estremo ha deciso un gesto cosi’ generoso e cosi’ consapevole di quanto possa essere preziosa questa scelta. Cosi’ la vita rinasce in un momento in cui sembra tutto perso”. Ma il responsabile del centro che coordina le strutture che si occupano di trapianti in tutta Italia si e’ rivolto anche a tanti altri. ”Un grazie a questa famiglia – ha concluso – ma grazie anche a tutti gli altri che ogni giorno fanno questa scelta”.