Roma, ha un malore mentre difende autista da un passeggero senza abbonamento: morto 46enne

di Redazione Blitz
Pubblicato il 31 Gennaio 2022 - 12:37 OLTRE 6 MESI FA
Roma, ha un malore mentre difende autista da un passeggero senza abbonamento: morto 46enne

Roma, ha un malore mentre difende autista da un passeggero senza abbonamento: morto 46enne (foto d’archivio Ansa)

Ha avuto un malore mentre difendeva l’autista durante una lite con un passeggero con l’abbonamento scaduto. Così è morto Pietro S., 46 anni. Tutto è avvenuto venerdì, 28 gennaio, sul bus in partenza alle 16.15 dal capolinea dell’Anagnina per Anagni e Frosinone.

La prima ricostruzione

Su quel bus Pietro ci saliva tutti i pomeriggi. Quel giorno, quando è salito, ha visto l’autista discutere con un passeggero che pretendeva di salire a bordo con un abbonamento scaduto. A quel punto il 46enne è intervenuto per difendere l’autista ma, all’improvviso, ha avuto un malore e si è accasciato sul sedile.

I soccorsi

L’autista e i controllori – come racconta il Corriere della Sera – lo hanno soccorso in tempo reale, hanno provato a rianimarlo in attesa dell’intervento del 118. Manovre disperate per salvare una vita, dopo una lite come tante. 

Quando l’ambulanza è arrivata sul posto le condizioni del quarantaseienne erano già disperate. I soccorritori lo hanno stabilizzato e poi portato d’urgenza al Pertini dove però l’uomo è morto ancora prima di essere ricoverato.

Domenica, racconta sempre il Corriere, i parenti si sono recati al capolinea di destinazione, nel frusinate, per ringraziare il personale Cotral per l’aiuto dato al 46enne. Intanto però si cerca il passeggero fuggito: la scena potrebbe essere stata ripresa dalle telecamere.