Roma, turiste pagano 430 euro per due piatti di spaghetti e acqua FOTO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 27 Settembre 2019 11:12 | Ultimo aggiornamento: 27 Settembre 2019 11:53
Roma scontrino ristorante turiste

La foto dello scontrino da quasi 430 euro per le turiste a Roma

ROMA – Due piatti di spaghetti al cartoccio di pesce e un’acqua: costo 429,80 euro. Questo il conto che due turiste giapponesi si sono viste presentare al ristorante Antico Caffè di Marte in via Banco di Santo Spirito a Roma. Per la precisione, 349,80 euro di conto e 80 euro di mancia. Uno scontrino che non poteva passare inosservato e che ha scatenato molte polemiche.

Secondo la ricostruzione fornita dalle clienti, lo scorso 4 settembre le due turiste hanno pranzato nel ristorante e si sono viste presentare uno scontrino decisamente elevato per due piatti di pasta al pesce e una bottiglia di acqua. Lo scontrino è stato fotografato e pubblicato su Facebook, dove ha scatenato i commenti sia degli italiani che degli altri turisti giapponesi.

A sollevare il caso sui media è stato Il Messaggero, che ha intervistato anche Giacomo Jin, proprietario dell’esoso ristorante: “Il nostro menu è chiaro, tutto è scritto nel dettaglio, basta guardare i prezzi: massimo 16 euro per uno spaghetto allo scogli. Per pagare quella cifra le ragazze non avranno preso solo gli spaghetti, ma anche pesce. D’altronde, da noi il pesce è fresco: il cliente lo sceglie al bancone, noi lo pesiamo e lo cuciniamo”.

Le clienti si sono trovate davanti anche una mancia da 80 euro, ma il ristoratore ha una risposta anche a questo: “Al momento di pagare chiediamo al cliente se vuole dare la mancia, e può scegliere tra il 10 e il 20 per cento dell’importo, tutto liberamente”. Facendo due conti, però, risulta che il 20% di 349,80 euro sia a voler essere precisi 69,96 euro, ben 10 euro sotto alla mancia richiesta nel conto alle (malcapitate) turiste. (Fonte Il Messaggero)