San Benedetto del Tronto, cadavere in un torrente

di redazione Blitz
Pubblicato il 18 novembre 2018 13:04 | Ultimo aggiornamento: 18 novembre 2018 13:32
San Benedetto del Tronto, cadavere in un torrente

San Benedetto del Tronto, cadavere in un torrente (Foto Ansa)

SAN BENEDETTO DEL TRONTO (ASCOLI PICENO) – Resti umani in mare a San Benedetto del Tronto. Ad avvistarli, la mattina di domenica 18 novembre,  sono state alcune persone a passeggio sul lungomare. Nel tratto all’altezza della foce del torrente Ragnola hanno scorto alcune parti di uno corpo con indosso un paio di pantaloncini di colore blu.

Sul posto sono giunti polizia e capitaneria di porto. I resti umani sono stati recuperati e composti nell’obitorio dell’ospedale Madonna del Soccorso di San Benedetto. Le operazioni di identificazione si annunciano particolarmente difficili a causa delle condizioni dello scheletro, a cui mancano molte parti.

Gli abiti indossati dalla vittima, un paio di pantaloncini jeans corti, fanno presumere che si trattasse di una donna. Decisivo sarà comunque l’esame del dna. Le indagini della capitaneria di porto e della polizia di Stato inizieranno con uno screening delle persone scomparse in Italia. 

Secondo quanto ipotizza il Resto del Carlino, il cadavere potrebbe essere rimasto per mesi tra le scogliere frangi flutto. La forte mareggiata in atto in questi giorni, con mare forza sette da nord-ovest, potrebbe averlo disincagliato e spinto a terra, come sta succedendo ai tronchi di alberi lungo tutto il litorale.