Sarah Scazzi, Sabrina incontra la madre e scoppia a piangere

Pubblicato il 29 Novembre 2010 18:37 | Ultimo aggiornamento: 29 Novembre 2010 19:00
Sabrina Misseri

Sabrina Misseri

”Sabrina stamattina ha incontrato la madre e ha pianto. E’ triste, malinconica, vede che i giorni passano inesorabilmente e non si spiega il motivo per cui continua a rimanere in carcere”: lo afferma l’avvocato Vito Russo, che ha incontrato nel pomeriggio nel penitenziario di Taranto Sabrina Misseri, la ventiduenne accusata dal padre Michele, anch’egli detenuto, di aver ucciso Sarah Scazzi.

”Anche nel corso dell’incidente probatorio – aggiunge il legale – Misseri è caduto in mille contraddizioni, è evidente che non dice la verità. Attendiamo ancora di avere tutti gli atti a disposizione prima di presentare un’eventuale ricorso in Cassazione. L’inchiesta è un cantiere aperto”.