Biden e il bilancio degli Stati Uniti: "1 miliardo all'Ucraina e 6.9 alla Nato" Biden e il bilancio degli Stati Uniti: "1 miliardo all'Ucraina e 6.9 alla Nato"

Biden e il bilancio degli Stati Uniti: “1 miliardo all’Ucraina e 6.9 alla Nato”

Joe Biden presenta la legge di bilancio, che include 6,9 miliardi di dollari per aiutare la Nato e un miliardo per l’Ucraina. Il presidente degli Stati Uniti si è schierato subito dalla parte dell’Ucraina e contro la Russia di Vladimir Putin (definito sia assassino che macellaio).

Biden chiede più spese militari e sfida la Russia nell’Artico

Joe Biden presenta oggi una proposta di bilancio per il 2023 con un ingente aumento delle spese militari, anche alla luce del conflitto in Ucraina: il presidente americano chiederà 813,3 miliardi di dollari, un incremento di 31 miliardi (pari al 4%).

Secondo il New York Times, Washington si sta inoltre preparando a contrastare la Russia anche nell’Artico, con una presenza militare più aggressiva.

I fondi sollecitati dal presidente comprendono 4,1 miliardi di dollari per condurre ricerche e sviluppare capacità di difesa, quasi 5 miliardi per una sistema di allerta missilistica per individuare minacce globali e quasi 2 miliardi per un intercettore di difesa missilistica per proteggere gli Usa dalla minaccia di missili balistici di Corea del Nord e Iran.

Il piano di Biden prevede anche una tassa sui ricchi, ossia sulle famiglie che valgono più di 100 milioni di dollari e che dovrebbero pagare almeno il 20% sui loro redditi e sui guadagni non realizzati dei loro asset, come azioni e bond. La proposta di bilancio conterrà anche politiche per ridurre il costo dell’energia, della sanità, degli asili e di altri spese per le famiglie.

Tra gli obiettivi anche la riduzione del deficit di oltre 1000 miliardi di dollari nei prossimi 10 anni. Sui media americani prosegue il dibattito sulla sortita del presidente su Vladimir Putin.

Mentre Biden ha di nuovo ribadito che non intendeva parlare della necessità di un cambio di regime in Russia, per il Washington Post le ultime uscite del presidente sul leader del Cremlino non possono essere derubricate come gaffe.

Stati Uniti, quanti casi di Covid nella Casa Bianca

Intanto, la Casa Bianca continua a perder pezzi a causa del Covid.

Dopo la portavoce Jen Psaky, che ha dovuto rinunciare al viaggio in Europa perche’ positiva al coronavirus, è stata la volta della sua vice, Karine Jean-Pierre, che ha scoperto di avere il Covid al ritorno dalla sua missione con Biden.

Il presidente, che aveva avuto con la Jean-Pierre un contatto a distanza, non è al momento considerato a rischio contagio.  

Gestione cookie