Turchia, esplosione in miniera: trovati 28 cadaveri

Pubblicato il 20 maggio 2010 8:06 | Ultimo aggiornamento: 20 maggio 2010 8:16

Minatori

I soccorritori hanno raggiunto nella mattinata di giovedì 20 maggio  il luogo dell’esplosione in una miniera della Turchia del Nord ed hanno trovato i cadaveri di 28 minatori. Altri due operai risultano ancora dispersi. Lo ha riferito l’emittente privata Ntv.

L’annuncio è stato dato in diretta dal ministro dell’Energia Taner Yildiz a tre giorni dall’esplosione di gas metano che ha provocato un crollo in una galleria a 540 metri di profondità in una miniera di carbone nei pressi della città di Zonguldak, sulla costa del Mar Nero.

Otto minatori coinvolti nello scoppio erano stati tratti in salvo poche ore dopo l’incidente, nel pomeriggio di lunedì, ma altri 30 erano rimasti intrappolati in un tratto di galleria con un’alta concentrazione di gas metano. Secondo Yildiz, le speranze di ritrovare in vita i due minatori che risultano ancora dispersi sono molto scarse.