Equitalia Milano. Per sapere quanto pagare devi fare la fila al Comune. Caos uffici

Equitalia Milano. Per sapere quanto pagare devi fare la fila al Comune. Caos uffici
Equitalia Milano. Per sapere quanto pagare devi fare la fila al Comune. Caos uffici

MILANO – Equitalia Milano. Per sapere quanto pagare devi fare la fila al Comune. Caos uffici. Code e disagi all’Ufficio Anagrafe del Comune di Milano: è qui che si accumulano migliaia di cartelle esattoriali di Equitalia che fino a un paio di mesi fa arrivavano direttamente a casa. La situazione è cambiata: la procedura adottata per la riscossione è la stessa che viene utilizzata per gli irreperibili (in genere cittadini stranieri). In fila per lunghe mattinate ci sono invece persone del tutto conosciute, tanto è vero che hanno ricevuto all’indirizzo noto l'”avviso di deposito” presso il Comune. Per comprendere la mole di lavoro agli sportelli basti considerare che solo tra il 10 e il 12 marzo sono giunte 1695 cartelle.  Il prevedibile disagio ha una ragione: il Comune affida il servizio di riscossione delle multe e delle tasse non pagate a Equitalia, ma i risultati sono largamente al di sotto delle attese.

Tra 2000 e 2011, Equitalia ha inviato oltre un milione e 640 mila cartelle per debiti dei cittadini verso il Comune di Milano. Incasso complessivo (previsto): 890 milioni (470 per multe non pagate, oltre 270 per la tassa sull’immondizia), una somma che basterebbe a risanare il bilancio per anni. Somma realmente incassata: meno di un decimo, 66 milioni. Per questo Milano sta passando alla riscossione «in proprio». E per questo l’esercito dei «falsi irreperibili» rischia di rappresentare un nuovo rischio: alcuni avvocati stanno già inserendo la notifica in «casa comunale» nei loro ricorsi contro le cartelle. (Gianni Santucci, Corriere della Sera)

 

Comments are closed.

Gestione cookie