Ligresti, debiti per due miliardi

Pubblicato il 10 Marzo 2011 14:18 | Ultimo aggiornamento: 10 Marzo 2011 14:18

Salvatore Ligresti

ROMA – Due miliardi di debiti, con interessi alle banche  per cento milioni: è il “rosso” di Salvatore Ligresti, presidente onorario di Fondiaria Sai, ora nelle mire dei francesi di Groupama, secondo quanto scrive il Sole 24 Ore.

Secondo la Centrale dei Rischi di Banca d’Italia, scrive il quotidiano economico, al 31 dicembre 2010 Ligresti si è ritrovato 2 miliardi e 68 milioni di euro di affidamenti bancari utilizzati. I fidi accordati, invece, erano pari a 2 miliardi 627 milioni. Dunque, sottolinea il Sole, avrebbe ancora a disposizione linee di credito per altri 560 milioni.

Nel biennio 2009-2010 ci sarebbero stati notevoli rientri negli affidamenti bancari del ragioniere siciliano. In marzo 2009 il credito accordato era di 3,3 miliardi, a fine 2010 era di 2, 7 miliardi. I fondi utilizzati sono invece scesi di 500 milioni da aprile 2009.

Il consolidato del solo gruppo Premafin, la prima delle quotate della famiglia Ligresti, a fine 2010 aveva debiti per 1,9 miliardi, dei quali oltre un miliardo erano prestiti subordinati. A fine settembre 2010 il rosso era di 457 milioni, contro gli 8 milioni di un anno prima.

Anche FondiariaSai  a settembre 2010 aveva un’indebitamento di 431 milioni, mentre il “buco” Milano Assicurazioni era di 372 milioni.

Una situazi0ne che rende ancora più evidente l’importanza della partita che si sta giocando con Groupama