Pace fiscale: rottamazione ter scade oggi 30 aprile, Salvini scommette su una proroga

di Dini Casali
Pubblicato il 30 Aprile 2019 9:02 | Ultimo aggiornamento: 30 Aprile 2019 9:02
Pace fiscale: rottamazione ter scade oggi 30 aprile, Salvini scommette su una proroga

Pace fiscale: rottamazione ter scade oggi 30 aprile, Salvini scommette su una proroga

ROMA – Pace fiscale, ci sarà la proroga? “Incredibile ma vero, il governo Conte si divide anche sulla rottamazione delle cartelle. Tria dice che non ci sarà proroga della scadenza del 30 aprile, Salvini lo smentisce subito e annuncia il contrario”, scrive in un comunicato il segretario del Pd Lazio, senatore Bruno Astorre.

In effetti, oggi 30 aprile scadono i termini per presentare la domanda per la rottamazione ter disposta dal decreto fiscale dello scorso ottobre e per il saldo e stralcio delle mini-cartelle introdotto con la manovra. Finora nulla è stato fatto per allungarli a dispetto dei numerosi appelli giunti dai professionisti del settore che continuano a lamentare gravi disservizi come “il perdurare dei malfunzionamenti informatici della piattaforma online dell’Agenzia delle Entrate” (Consiglio nazionale consulenti del Lavoro).

Tuttavia il tempo sembra esaurito anche se un pezzo importante del Governo offre la disponibilità a rivedere le scadenze: Salvini dice che si può fare: “Chiederò agli amici dei Cinquestelle di dire sì ad una proroga al termine della pace fiscale con un emendamento al decreto crescita, che è lo strumento più veloce”. 

Oppure, attraverso l’approvazione di un nuovo provvedimento nel Consiglio dei ministri in programma domani. L’ipotesi sulla quale si sta ragionando,  segnala Il Sole 24 Ore, è quella della proroga di almeno un mese rispetto alla scadenza del 30 aprile per la presentazione delle domande di rottamazione-ter e saldo e stralcio. (fonte Ansa)