Crimea, rimosse le insegne ucraine dal parlamento (foto)

di redazione Blitz
Pubblicato il 19 Marzo 2014 17:00 | Ultimo aggiornamento: 19 Marzo 2014 17:00

SEBASTOPOLI – A Sebastopoli e nelle piazze della Crimea si festeggia il “ritorno a casa”, ossia l’annessione alla Russia seguita al referendum.

A Sebastopoli, in tanti hanno seguito il discorso del presidente Vladimir Putin trasmesso in diretta. nel discorso, il presidente ha anche promesso di raddoppiare le pensioni.

Anche a Sinferopoli si celebra il risultato del referendum che sancisce il ritorno della Crimea alla Russia dopo sessant’anni. L’annessione alla Russia procede anche a colpi di rimozione dei simboli e delle insegne ucraine dal parlamento, in attesa di sapere che tipo di statuto sarà adottato (vedi le foto de LaPresse qui di seguito). Le lingue ufficiali restano intanto quella russa, quella ucraina e quella tatara.