Gilet gialli, guerriglia a Parigi: auto incendiate, più di 200 fermi e 92 feriti FOTO-VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 1 Dicembre 2018 19:52 | Ultimo aggiornamento: 1 Dicembre 2018 19:52
Gilet gialli, guerriglia a Parigi: auto incendiate1

Gilet gialli, è guerriglia a Parigi(foto Ansa)

PARIGI – Si aggrava il bilancio delle violenze a Parigi: ci sono almeno 92 feriti, di cui 14 agenti, mentre sono state fermate 205 persone. Lo ha fatto sapere il ministero dell’Interno francese. Secondo le autorità sono 5.500 i manifestanti scesi in strada a Parigi nella mattinata di oggi, sabato 1 dicembre, e 75 mila in tutta la Francia. 

I facinorosi che si sono staccati dal corteo di Parigi hanno compiuto saccheggi e appiccato le fiamme ad auto e postazioni bancomat in diversi punti della capitale. Per sicurezza sono stati evacuati i grandi magazzini su boulevard Haussmann. Il sindaco di Parigi, Anne Hidalgo, ha espresso la sua “indignazione” e la sua “grande tristezza” per le violenze. 

La violenza è dilagata in molti quartieri. A compierla sono stati i casseur infiltrati nella manifestazione dei gilet gialli. Sono state date alle fiamme diverse rovesciate nelle strade attorno all’Arco di Trionfo: qui, sempre nel pomeriggio è stato assaltato un palazzo da gruppi di teppisti che hanno appiccato le fiamme all’interno.

Incendi sono stati segnalati anche a rue de Rivoli e sui Grands Boulevards, dove sono state distrutte agenzie bancarie e saccheggiati negozi.  Auto in fiamme anche alla avenue Foch, dove è stata rovesciata e incendiata la vettura di un’ambasciata, nella avenue de Friedland e sulla rue de Rivoli.

I pompieri hanno avuto difficoltà di accesso su rue de Rivoli in direzione del museo dell’Orangerie, nel giardino delle Tuilieries. Verso boulevard Haussmann, dove diverse auto sono state date alle fiamme, i grandi magazzini Printemps e Galeries Lafayette, affollati per il primo weekend di dicembre, sono stati fatti sgomberare. Le casse sono state chiuse, le saracinesche abbassate.

E scontri si sono registrati non solo a Parigi. Anche Nantes, Marsiglia, Charleville-Mezieres, Avignone e Nizza sono state teatro di tensioni. A Marsiglia, scontri sulla Canebiere e auto in fiamme nel quartiere del Vecchio Porto. Molti i danneggiamenti all’arredo urbano, bruciati e utilizzati come barricate gli alberi di Natale pronti ad essere addobbati per le feste.

Tensione anche ad Avignone mentre alcuni camion hanno bloccato la strada fra Antibes e Nizza, impedendo l’accesso all’aeroporto sulla Costa azzurra. A Charleville-Mézières, nelle Ardenne, 6 feriti e 4 fermi dopo violenti scontri durante la manifestazione dei gilet gialli. Incidenti anche a Nantes, sulla costa ovest del Paese. A seguire le foto Ansa degli scontri e un video pubblicato dall’Agenzia Vista di Alexander Jakhangiev.