Richard Dawkins, bufera sul biologo ateo: “Immorale partorire bimbo down, abortisca”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 21 Agosto 2014 22:25 | Ultimo aggiornamento: 21 Agosto 2014 22:25

LONDRA – Richard Dawkins è un noto biologo evoluzionista inglese. Di lui si parla per una polemica aspra nata dopo un tweet, in cui il biologo sosteneva che sarebbe “immorale” non abortire se si è incinta di un feto affetto da sindrome di Down.

Il professor Dawkins è uno scienziato dichiaratamente ateo,  noto soprattutto per i suoi saggi “L’illusione di Dio” e “Il gene egoista”: tutto nasce dopo un tweet di una donna che gli poneva il suo “dilemma etico”: la donna ha infatti scoperto di aspettare un figlio affetto da questa sindrome. Il biologo alla donna, ha così risposto: “Proceda all’aborto e riprovi di nuovo. Sarebbe immorale portarlo al mondo se si ha la possibilità di non farlo” .

Dopo il tweet di Dawkins, in migliaia hanno ritwittato e commentato le sue parole. Il professore però, non si è affatto tirato indietro dal dibattito. Dawkins ha addirittura rincarato la dose spiegando il suo punto di vista: “Se fossi una donna con un feto affetto da sindrome di Down abortirei. Se no, buona fortuna a voi, è la vostra decisione”. E ancora:”Ovviamente non sono io a dire a una donna cosa fare”.

Dawkins ha anche risposto a chi lo ha attaccato. Per il noto biologo, le scuse non servono a niente: “In nessun momento ho pensato che debba chiedere scusa per aver risposto a domande legate alla morale e alla filosofia in modo razionale. C’è un altro posto in cui parlare di emozioni e non è questo”. E la polemica ancora continua anche con l’intervento di associazioni internazionali che si occupano di persone affette dalla sindrome di Down ed è destinata a proseguire nei prossimi giorni.