Ecobonus auto e moto dal 1° marzo: guida agli incentivi, tutto sugli sconti

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 febbraio 2019 9:02 | Ultimo aggiornamento: 22 febbraio 2019 9:02
Ecobonus auto e moto dal 1° marzo: guida agli incentivi, tutto sugli sconti

Ecobonus auto e moto dal 1° marzo: guida agli incentivi, tutto sugli sconti

ROMA – Chi ha intenzione di acquistare una nuova auto o un nuovo scooter si segni questa data, 1° marzo 2019: fra pochi giorni infatti scatta l’ecobonus per chi acquista auto meno inquinanti. Il contributo può arrivare a 6.000 euro per chi rottama l’auto e compra un’elettrica nella fascia di emissioni 0-20 grammi/km di Co2. Per la fascia di 21-70 grammi/km di Co2, si scende a 2500 euro. Senza rottamazione, si avranno rispettivamente 4mila o 1.500 euro.

Il conto alla rovescia è partito in concomitanza con il varo dell’atteso Decreto interministeriale che detta le regole attuative degli incentivi: occhio, perché ci sarà tempo cinque mesi per immatricolare a prezzi scontati mentre per beneficiare del bonus vale la regola del chi arriva prima meglio alloggia. Le risorse stanziate infatti sono limitate e a esaurimento.

AUTO ELETTRICHE CON LO SCONTO. Da 0 a 20 g/km di CO2 il bonus oscillerà tra 6.000 e 4.000 euro, a seconda che l’acquisto avvenga con o senza rottamazione. da 21 a 70 g/km di CO2 l’Ecobonus sarà compreso tra i 2.500 euro in caso di rottamazione, e i 1.500 euro senza rottamazione. La rottamazione favorisce lo sconto più alto se l’auto usata appartiene alle categorie Euro 0, 1, 2, 3 e 4 ed è intestata alla stessa persona che acquista una nuova vettura.

MOTO ELETTRICHE, ARRIVA L’ECOSCONTO. L’ecobonus per le auto elettriche viene declinato anche per le due ruote: 3.000 euro per l’acquisto di un motorino elettrico o ibrido. Il contributo è pari al 30% per un massimo di tremila euro: riguarda l’acquisto o la locazione di veicoli elettrici o ibridi di potenza inferiore o uguale a 11 kW delle categorie L1e e L3e e vale nel caso in cui si rottami un veicolo di categoria 0,1,2.

ECOTASSA E ECOSCONTO. Da marzo scatta l’ecotassa per l’acquisto delle auto più inquinanti. Salve le utilitarie. Sono previste quattro fasce e un balzello da 1.100 a 2.500 euro. La tassa cresce proporzionalmente al livello di emissioni ed è necessaria a finanziare gli sconto sul prezzo d’acquisto di autovetture nuove a basse emissioni a gas, ibride o elettriche.