Formula 1, doppietta storica Ferrari al debutto del Mondiale in Bahrain: Leclerc domina tutti i 57 giri

Doppietta storica Ferrari al debutto del Mondiale in Bahrain. Leclerc domina tutti i 57 girl. Sainz ottimo secondo. Crollo Red Bull (zero punti)

di Enrico Pirondini
Pubblicato il 20 Marzo 2022 - 20:15 OLTRE 6 MESI FA
Doppietta storica Ferrari al debutto del Mondiale in Bahrain. Leclerc domina tutti i 57 girl. Sainz ottimo secondo. Crollo Red Bull (zero punti)

Doppietta storica Ferrari al debutto del Mondiale in Bahrain. Leclerc domina tutti i 57 girl. Sainz ottimo secondo. Crollo Red Bull (zero punti)

Formula 1, fantastica Ferrari. Debutto trionfale con una magica doppietta nella notte del Bahrain: primo Leclerc, secondo Sainz, terzo sir Hamilton.

La Rossa Ferrari è tornata alla  vittoria dopo 910 giorni. Una eternità. L’incubo è finito nel migliore dei modi. Dominando tutti i 57 giri della gara. Vincendo anche con i meccanici, i più veloci nei pit stop (2”5).

È stata la giornata perfetta.  Salutata dal delirio dei fan, da una festa ai box impressionante; gioia pura, incontenibile, contagiosa. Meglio di così il Mondiale non poteva cominciare. Anche il Re Nero ha voluto congratularsi con la “Ferrari tornata a fare spettacolo”.

Era da Singapore 2019 che non si registrava una doppietta simile. Disastro invece Red Bul: Verstappen  ritirato nel finale. Quarto Russell, quinto un magnifico Magnussen.

GRIGLIA DI PARTENZA DI FORMULA 1 CON SORPRESE

Due su tutte: Ferrari in prima fila, Mercedes addirittura in terza. Leclerc accanto a Verstappen, sir Hamilton accanto a Bottas. E davanti alla Mercedes, manco a farlo apposta, le monoposto più temute dal boss Toto Wolf: Red Bull e Ferrari.

La prima con Perez (quarto), la seconda con Sainz (terzo). Insomma l’intero poker dei rivali nelle prime che file, il Re Nero alle spalle costretto a corre in difesa. Chi se l’aspettava? Certo, dopo i test si coglievano gli umori mesti della scuderia tedesca. Ma sembrava una tattica del marpione Wolff. In quarta fila Magnussen (Haas-Ferrari ) e Alonso che precedono Russell e Gasly.

Quindi Ocon e Schumacher davanti a Norris e Albon. In ottava il cinese Zhou col giapponese Tsunoda. Le ultime due file sono composte da due Aston Martin (Hulkenberg, Stroll), dalla McLaren di Ricciardo e, ultima, dalla Williams di Latifi.

CIRCUITO NEL GOLFO PERSICO

Inaugurato nel 2004 in località Shakir alla periferia di Manama (capitale del Bahrain) è lungo 5,412 km con 15 curve. L’ha fortemente voluto il principe e sceicco Salman bin Hamad Al Khali, musulmano sunnita, 12 figli, una passione per i motori nata durante gli studi in Inghilterra e Stati Uniti. Il GP del Bahrain è la prima tappa (di 23)della stagione n.73 che si concluderà il 20 novembre. Illuminazione perfetta.

CALENDARIO DELLA FORMULA 1

Il prossimo Gran premio sarà domenica 27 marzo in Arabia Saudita. Quindi l’Australia (10 aprile). Poi Imola il 24 aprile.