Sondaggio: il 90% crede che il bunga-bunga è sesso e non “invenzione”. Ma Berlusconi può governare

ROMA – Nove italiani su dieci sono convinti che il bunga-bunga non è un’invenzione e nemmeno una festa tra amici, solo il 12 per cento pensa che sia “senza fondamento” l’idea che lì si facesse sesso con il premier. A credere alla tesi delle feste innocenti ed “eleganti” è solo il 31 per cento degli stessi elettori del Pdl. Ma un italiano su tre, il 34 per cento, pensa che organizzare bunga-bunga sia compatibile con governare un paese. Insomma crede e pensa che un premier discutibile sul suo “privato” sia comunque da votare come uomo pubblico. Dodici per cento che crede Berlusconi innocente più 34 per cento che non crede alle sue smentite indignate ma lo accetta come uomo pubblico: fa maggioranza. Maggioranza a fronte del 44 per cento degli italiani che ritiene Berlusconi “colpevole” di bunga-bunga e quindi inadatto a governare.

Quanto al governo, gli italiani si dividono così: 34 per cento pensano Berlusconi debba restare a Palazzo Chigi, 26 per cento preferirebbero altro governo di centro destra o centro sinistra con premier diverso da Berlusconi, 30 per cento è per elezioni anticipate. E’ l’ultimo sondaggio di Renato Mannheimer pubblicato sul Corriera della Sera.

Comments are closed.

Gestione cookie