Nasce la fondazione di Scajola “Cristoforo Colombo per la libertà”: con lui 56 parlamentari

Pubblicato il 10 Novembre 2010 21:00 | Ultimo aggiornamento: 12 Novembre 2010 21:05

Claudio Scajola

Nasce ufficialmente la fondazione ”Cristoforo Colombo per le libertà” fondata da 56 parlamentari guidati dal presidente Claudio Scajola mentre Antonio Martino sarà presidente onorario. I promotori del centro di elaborazione culturale e politica si recheranno dal notaio per formalizzarne la costituzione questa sera. Il ”pensatoio” è ispirato alla figura dell’esploratore genovese, ”dell’uomo – si legge in una nota – che seppe credere nelle proprie idee e nei propri sogni, che ebbe il coraggio di seguirli fino in fondo, di cercare il nuovo con determinazione e senza arrendersi alle difficoltà, e così facendo, cambiò la storia del genere umano”.

La fondazione è aperta a tutti coloro che si riconoscono nei valori di libertà, democrazia, tolleranza, rispetto della persona e della famiglia, che sono proprie della tradizione e della cultura politica cattolica, liberale e riformista. ”Il viaggio di Colombo – si legge nello statuto – è una metafora del viaggio verso un nuovo modello sociale e politico che si colloca al termine della lunga transizione italiana: un nuovo mondo fatto di uno Stato ed una società più dinamici, aperti, liberi, europei. La navigazione iniziata nel 1994 da Berlusconi va in questa direzione. A noi il compito di favorirla, incoraggiarla, difenderla contro i pericoli vecchi e nuovi. Ma anche il compito di non fermarci, di individuare nuovi orizzonti, di essere stimolo ed incentivo verso traguardi ad un tempo realistici ed ambiziosi”.

Tra i nomi degli iscritti, al momento, molti scajoliani dello zoccolo duro di Forza Italia: Paolo Russo, Massimo Nicolucci, Ignazio Abrignani, Salvatore Cicu, Gregorio Fontana, Sabrina De Camillis, Giustina Destro e Marcello Di Caterina; il martiniano Giuseppe Moles; Guido Viceconte e Mario Baccini.