Assemblea Pd, Zingaretti proclamato segretario: “L’Italia affonda con il governo dei ni”

di Gianluca Pace
Pubblicato il 17 Marzo 2019 11:59 | Ultimo aggiornamento: 18 Marzo 2019 8:10
Pd, Zingaretti proclamato segretario: "L'Italia affonda con il governo dei nì" (foto Ansa)

Pd, Zingaretti proclamato segretario: “L’Italia affonda con il governo dei nì” (foto Ansa)

di Gianluca Pace ROMA – Nicola Zingaretti è stato proclamato segretario del Partito Democratico dall’Assemblea nazionale a Roma.

Presidente del partito, con nessun voto contrario e 86 astenuti su 1000 delegati, è stato eletto Paolo Gentiloni.

“A questo punto – dice Zingaretti nel suo primo discorso da segretario –  dobbiamo muoverci e metterci in cammino, tutto quello che succede intorno a noi ce lo dice”.

“Il Pd non è per nulla spezzato e sconfitto – continua – gli avversari e anche alcuni amici prevedevano un disastro alle primarie, non è stato così”.

“Prima di tutto – spiega – dobbiamo cambiare tutti noi, occorre un partito diverso, più aperto, più inclusivo, realmente democratico, in grado di essere percepito come amico di chi parla con noi”. Un partito che “sia capace di fare autocritica e che guardi alla sofferenza” della società. “Dobbiamo rimettere al centro la persona umana”, ha aggiunto Zingaretti, citando l’esempio dei giovani ecologisti.

“Su tutte le questioni più urgenti- osserva ancora- abbiamo un governo che pronuncia solo degli imbarazzanti ‘ni’ con un fraseologia tipica della prima Repubblica. L’italia è un grande paese che non si governa con i ‘ni’, non si governa con l’immobilismo. Così l’Italia galleggia malamente, con la prospettiva di affondare presto se non si fa qualcosa”.

Fonte: Ansa.