Politica Mondo

Corea del Nord “pronta a test missilistico nei prossimi mesi”: la previsione di Seul

Corea-Nord-nucleare

Il leader della Corea del Nord, Kim Jong-un (Foto Ansa)

SEUL – La Corea del Nord “continuerà a migliorare le sue capacità nucleari e missilistiche nel 2018″. E’ quanto prevede il Ministero per l’Unificazione sudcoreano, i cui analisti sostengono che nei prossimi mesi ci sarà “almeno un altro test missilistico”.

Intanto secondo il quotidiano sudcoreano Joongang Ilbo Pyongyang si appresta a lanciare il satellite Kwangmyongsong-5, equipaggiato con telecamere di precisione e tecnologie per la comunicazione.

Secondo gli analisti del Ministero, scrive il New York Times, Pyongyang deve ancora mettere a punto le tecnologie che permettono a un missile di portare più testate. Al contempo, deve accelerare i suoi programmi per consolidare la capacità di lanciare missili balistici intercontinentali prima che le nuove sanzioni Onu inizino a colpire la sua economia.

Solo ieri Pyongyang aveva lanciato un nuovo avvertimento agli Stati Uniti: “Si illudono” se pensano che la Corea del Nord rinunci alle sue armi nucleari. A dirlo il ministero degli Esteri di Pyongyang, che ha inoltre bollato come un “atto di guerra” che viola la sovranità le nuove sanzioni imposte dall’Onu.

“Consideriamo queste sanzioni manipolate dagli Usa e dai suoi seguaci una grave infrazione della nostra repubblica, un atto di guerra che viola la pace e la stabilità nella regione coreana e le respingiamo categoricamente”, si legge nel comunicato del ministero il quale inoltre afferma che le sanzioni equivalgono a un “completo blocco economico” della Corea del Nord. “Se gli Stati Uniti desiderano vivere in sicurezza, devono abbandonare la politica ostile nei confronti di Pyongyang e imparare a coesistere con il Paese che possiede armi nucleari e dovrebbero smettere di illudersi che rinunceremo alle armi nucleari”, si legge ancora nel comunicato diffuso dall’agenzia ufficiale.

To Top