Obama difende Chuck Hagel, “nemico di Israele” e probabile capo del Pentagono

Pubblicato il 20 Dicembre 2012 20:21 | Ultimo aggiornamento: 20 Dicembre 2012 20:41
Obama difende Chuck Hagel, “nemico di Israele” e probabile capo del Pentagono

Barack Obama e Chuck Hagel ad Amman, Giordania (Ap-LaPresse)

NEW YORK – Barack Obama difende Chuck Hagel, l’ex senatore repubblicano che con ogni probabilità sarà il nuovo segretario della Difesa Usa. Lo fa non in prima persona e senza peraltro entrare nel merito degli attacchi che sono stati rivolti ad Hagel come ”nemico di Israele”: ”Ha combattuto ed è stato ferito per il nostro Paese. Ha servito bene il nostro paese e ha servito bene il Senato”, ha detto il portavoce della Casa Bianca Jay Carney.

La nomina di Hagel, un reduce decorato con una medaglia Purple Hearth, al posto di Leon Panetta – che lascerà nel secondo mandato del presidente Barack Obama – era stata presa di mira nei giorni scorsi da numerose organizzazioni ebraiche che lo hanno accusato di essere nemico di Israele per aver sostenuto nel 2006 che la ”lobby ebraica” aveva intimidito molti dei suoi colleghi in Congresso.

”Non abbiamo ancora nominato nessuno”, ha detto Carney paragonando gli attacchi a Hagel a quelli diretti contro la nomina di Susan Rice, attuale ambasciatrice all’onu, al posto del segretario di Stato Hillary Clinton. La Rice ha rinunciato.

Contro Hagel si è mobilitato anche il Washington Post: il quotidiano della capitale Usa aveva scritto un editoriale ieri affermando che l’ex senatore del Nebraska ”non è l’uomo giusto” per il Pentagono.