Calciomercato Inter, Thohir: agosto o settembre mesi giusti per l’accordo

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 Luglio 2013 9:04 | Ultimo aggiornamento: 20 Luglio 2013 9:04
Calciomercato Inter, Thohir: agosto o settembre mesi giusti per l'accordo con Moratti (LaPresse)

Calciomercato Inter, Thohir: agosto o settembre mesi giusti per l’accordo con Moratti (LaPresse)

CALCIOMERCATO INTER – I prossimi 10-15 giorni saranno molto importanti nella trattativa per l’ingresso di Erick Thohir nell’Inter.

L’indonesiano punta ad acquistare subito il 75% della società, davanti ai circa 300 milioni di euro sul piatto  Massimo Moratti è fortemente tentato, ma ancora non risulta un’intesa fra i due.

L’impressione è che senza un accordo entro inizio agosto, il discorso sarà rinviato al termine della campagna acquisti. Prosegue serrato il lavoro di studi legali, consulenti finanziari e banche sui due fronti, ma Moratti ha commentato con poche parole l’accelerata descritta dalla ‘Gazzetta dello sport’.

”Sono stato informato anche io leggendo stamattina – ha detto con un sorriso ai giornalisti in mattinata il presidente, atteso in Versilia per il fine settimana -. Vado avanti con voi a capire attraverso i giornali cosa succede. E’ previsto un incontro martedì con Thohir? Ma no, ma dai…”.

Il presidente nerazzurro né smentisce né si espone. Sa bene che queste operazioni non si sviluppano in maniera semplice né possono essere brevi.

Non lo fu nemmeno nel 1995 quella per l’acquisto della società già guidata dal padre Angelo, dal 1955 al 1968. All’epoca l’avvocato Prisco faticò non poco a riavvicinare Ernesto Pellegrini e Massimo Moratti nei momenti più complicati, favorendo la stretta di mano finale.

Diciotto anni più tardi Moratti ha deciso di fare spazio in società al gruppo del tycoon indonesiano (proprietario negli Usa di una squadra di calcio e azionista di minoranza di una di basket), che considera affidabile e serio. E, rispetto a qualche settimana fa, pare sia più propenso a restare come socio di minoranza, mantenendo la carica di presidente o comunque un ruolo non secondario.

Il primo frutto di questa operazione potrebbe essere l’arrivo in nerazzurro del centrocampista del Cagliari Nainggolan: le sue qualità tecniche fanno comodo a Mazzarri, le sue origini indonesiane si sposano alla perfezione con i piani di marketing di Thohir.

Intanto non si sblocca il braccio di ferro con la Juventus per Isla. ”A tutti gli effetti Isla è un nostro giocatore”, ha chiarito l’ad bianconero Giuseppe Marotta, spiegando che ”abbiamo ascoltato a più riprese le proposte dell’Inter. Abbiamo considerato sia la congruità economica sia la valutazione tecnica, quindi il pensiero dell’allenatore e del nostro responsabile. In questo momento – ha aggiunto – non riteniamo che Isla possa essere sul mercato”.

Dal Napoli sarebbe arrivata invece un’offerta di 13 milioni di euro per Andrea Ranocchia: l’Inter è interessata, molto meno il difensore, che è anche nel mirino del Milan. Un altro difensore centrale in bilico sembrava Christian Chivu, ma il suo agente Victor Becali ha assicurato che resterà all’Inter.