Calciomercato Milan, Tevez: Galliani in Inghilterra; giornata decisiva

Pubblicato il 12 Gennaio 2012 11:14 | Ultimo aggiornamento: 12 Gennaio 2012 11:14

Adriano Galliani (LaPresse)

MILANO –  E’ partita la missione del Milan per chiudere l’affare Carlos Tevez nel corso della finestra di calciomercato di gennaio; l’amministratore delegato rossonero Adriano Galliani, accompagnato dall’avvocato Lorenzo Cantamessa e dall’agente Fifa Giuseppe Riso, e’ volato verso le 10 alla volta di Londra.

In Inghilterra la delegazione milanista incontrera’ l’agente di Tevez, Kia Joorabchian, e con lui si presentera’ all’appuntamento fissato con i dirigenti del Manchester City per provare a chiudere la trattativa.

Galeotto e’ stato il diverbio avvenuto domenica scorsa su Premium Calcio tra il tecnico Massimiliano Allegri e l’ex arbitro e ora moviolista di Mediaset Gianluca Paparesta sul rigore concesso ai rossoneri contro l’Atalanta. Un episodio che alla societa’ di via Turati non e’ andato per niente giu’ tanto da decretare un ostracismo proprio ai giornalisti dell’emittente di famiglia e proprio nella settimana pre-derby.

Un colpo di quelli che fanno male tanto da provocare una dura presa di posizione del cdr di Sport Mediaset che oggi ha parlato di ”un episodio preoccupante”.    La nota dell’organismo sindacale ha fatto venire allo scoperto l’inedita querelle tra due creature dell’ex premier Silvio Berlusconi, con il Milan che rifiuta di concedere le interviste ai cugini del Biscione a pochi giorni dall’attesissima stracittadina con l’Inter.

”Con grande rammarico – si legge nella nota – l’assemblea dei giornalisti di SportMediaset deve segnalare pubblicamente un episodio preoccupante sul fronte dei rapporti sport-comunicazione: nella settimana che precede il derby calcistico di Milano, l’Ufficio stampa del Milan ha fatto sapere alla redazione di Sport Mediaset che quest’ultima, contrariamente alla consuetudine, non potra’ in questi giorni avere a disposizione interviste a tesserati del club dopo le divergenti valutazioni sul rigore concesso in Atalanta-Milan emerse durante il dibattito televisivo post partita tra l’allenatore rossonero e gli ospiti presenti nello studio di Premium Calcio”.

”L’episodio – conclude la nota firmata dal cdr di Sport Mediaset – si qualifica da se’ e purtroppo sono sempre piu’ frequenti le ritorsioni delle societa’ di calcio nei confronti dei media che esprimono opinioni non gradite”.    L’ufficio stampa del Milan ha confermato che e’ stato il diverbio avvenuto domenica a portare alla decisione di non concedere giocatori per interviste esclusive a Mediaset ma ha ricordato che proprio Mediaset e’ stata l’unica emittente assente all’allenamento che la societa’ rossonera ha deciso di aprire questa mattina alle telecamere proprio per agevolare il lavoro delle televisioni nella settimana che precede il derby.

Felipe Massa, dalle nevi di Madonna di Campiglio, al derby di domenica a San Siro, Milan-Inter. ”Sono belli tutti i derby del mondo – ha detto Massa a Wrooom – e ci andro’ con mio fratello e due amici. Siamo appassionati di calcio. A me piace tanto il Milan e saro’ li a tifare. Ci sara’ una lotta perche’ a mio fratello piace la Juve e uno dei miei amici tifa Inter. Sara’ divertente”.

A proposito dell’ipotesi che Pato lasci il Milan, il brasiliano ha detto: ”Pato e’ mio amico e se rimane al Milan sono contento. Ma se se ne va gli auguro il meglio. Sicuramente fara’ benissimo ovunque e se va al Paris Saint Germain, trovera’ una squadra che ha tutta la mentalita’ per tornare grande. E insieme al mio amico Nene’, fara’ sicuramente una grande annata”.