Serie A: Roma aggancia Lazio in classifica a quota 47

Pubblicato il 17 Marzo 2013 23:06 | Ultimo aggiornamento: 17 Marzo 2013 23:07
Formazioni Serie A: Roma-Parma e Torino Lazio. Sampdoria-Inter rinviata

Roma-Parma, Totti (LaPresse)

ROMA – I posticipi della ventinovesima giornata di Serie A sorridono alla Roma: i giallorossi hanno vinto 2-0 contro il Parma e hanno agganciato in classifica a quota 47 punti la Lazio che ha perso 1-0 sul campo del Torino.

Continua il momento d’oro della Roma nella versione di Aurelio Andreazzoli.

La formazione giallorossa trova infatti la quarta vittoria nelle ultime cinque gare superando per 2-0 un buon Parma all’Olimpico. Con Osvaldo lasciato in panchina e Totti nella posizione di centravanti di manovra la formazione giallorossa diverte e si diverte.

La Roma si porta in vantaggio già al 6′ grazie all’opportunismo di Lamela. L’argentino è lesto a deviare in porta una conclusione di De Rossi che, invece, si sarebbe persa a fil di palo.

Al 20′ la Roma va vicina al raddoppio con Perrotta ma è la traversa a negare la gioia della rete al giallorosso. La ripresa è tutta di Francesco Totti.

Al 2′ il capitano fa tremare la traversa su calcio di punizione ma al 25′, di nuovo su calcio piazzato, il capitano giallorosso segna il gol numero 226 in Serie A diventando, da solo, il secondo marcatore di tutti i tempi.

Per il Parma è il colpo del ko visto che in quel momento gli emiliani stavano esprimendo il massimo sforzo alla ricerca del pareggio colpendo anche una traversa con Paletta.

Sotto una fitta nevicata e su un campo al limite della praticabilità il Torino batte 1-0 la Lazio conquistando tre punti fondamentali in chiave permanenza in Serie A. Decide il primo gol in granata di Jonathas, giunto sotto la Mole nel mercato di gennaio.

La Lazio, in dieci per gran parte della gara, si spegne nel finale dopo una buona prestazione e vede allontanarsi il terzo posto. Il primo brivido, non di freddo, arriva al 3′ con un contatto in area fra Glik e Marchetti. L’arbitro Tagliavento opta per la simulazione del difensore granata.

Al 10′ la Lazio va vicinissima al vantaggio. Cross dalla sinistra di Gonzalez perfettamente incornato da Cana, il colpo di testa dell’albanese però si stampa sul palo con Gillet battuto.

Il campo pesante non favorisce il Toro ed il suo fraseggio ma a venire in soccorso ai granata ci pensa Ciani. Al 16′, nel giro di poco più di 40 secondi, il difensore francese stende per due volte Barreto collezionando altrettanti cartellini gialli ed una giusta espulsione che scombina i piani di Petkovic.

Il Toro prova a rendersi pericoloso con un colpo di testa di Rodriguez ma al 22′ è Kozak ad avere una bella occasione. Il bomber biancoceleste di Europa League controlla sulla trequarti e spara in girata verso il primo palo ma Gillet è attento e blocca.

Il pericolo occorso sveglia i granata ma Marchetti non corre eccessivi rischi, fatta eccezione per un’uscita bassa su Barreto al 43′.

Nonostante l’inferiorità numerica la Lazio inizia meglio la ripresa rispetto ai padroni di casa ed al 3′ Gillet deve allungarsi per bloccare un rasoterra dal limite del positivo Onazi.

Al 12′ Ventura prova a dare maggior peso al suo attacco inserendo Bianchi al posto dell’impalpabile Meggiorini. A restare protagonista però resta la neve che blocca sul nascere le iniziative da entrambe le parti. A risentirne ovviamente è lo spettacolo che, nel gelo dell’Olimpico, latita.

Alla mezzora il Toro ci prova con un’azione manovrata chiusa con un cross di D’Ambrosio per Barreto. Il colpo di testa da buona posizione del brasiliano è docile e finisce fra le braccia di Marchetti.

Tagliavento poi ferma il gioco qualche minuto per permettere agli addetti al campo di pulire le linee dalla neve. Per decidere la gara serve il colpo di un singolo ed arriva al 32′.

Angolo di Cerci e girata decisiva del neo entrato Jonathas che regala l’intera posta in palio ai granata nonostante l’assalto finale della Lazio.

I tabellini delle partite.

ROMA-PARMA 2-0 Lamela 7′ (R) e Totti 70′ (R)

Roma: Stekelenburg, Marquinhos, Burdisso, Castan; Florenzi, Tachtsidis (23’st Bradley), De Rossi, Marquinho (37’st Balzaretti); Lamela, Perrotta (42’st Taddei), Totti. A disposizione: Goicoechea, Lobont, Dodò, Piris, Lucca, Osvaldo, Lopez. All. Andreazzoli.

Parma: Mirante, Benalouane, Paletta, Lucarelli; Rosi, Ampuero (12’st Biabiany), Valdes, Parolo (43’st Galloppa), Gobbi; Sansone (29’st Belfodil), Amauri. A disposizione: Pavarini, Bajza, MacEachen, Strasser, Morrone, Marchionni, Ninis, Boniperti, Cerri. All. Donadoni.

Arbitro: Russo di Nola

Note: ammoniti Rosi (P), Benalouane (P), Valdes (P).

TORINO-LAZIO 1-0 Jonathas 83′ (T)

Torino: Gillet; Darmian, Glik, Rodriguez, D’Ambrosio; Gazzi, Brighi; Cerci, Barreto(32’st Jonathas), Meggiorini (12’st Bianchi), Santana (15’st Birsa). A disposizione. Coppola, Masiello, Caceres, Di Cesare, Vives, Basha, Bakic, Menga, Stevanovic. All. Ventura.

Lazio: Marchetti, Pereirinha, Ciani, Cana, Radu; Candreva, Gonzalez (31’st Biava), Ledesma, Lulic; Onazi (33’st Saha), Kozak (32’st Ederson). A disp. Bizzarri, Scarfagna, Mauri, Crecco. All. Petkovic.

Arbitro: Tagliavento.

Note: ammoniti Glik (T), Ciani (L), Cerci (T). Espulso 16’pt Ciani (L).