Milan-Barcellona, formazioni ufficiali Champions League: Messi e Kakà titolari

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 22 Ottobre 2013 19:56 | Ultimo aggiornamento: 23 Ottobre 2013 10:57
Milan-Barcellona, Messi e Mexes a confronto (LaPresse)

Milan-Barcellona, Messi e Mexes a confronto (LaPresse)

MILANO – Milan-Barcellona, formazioni ufficiali della partita valida per la terza giornata del Gruppo H di Champions League in programma alle 20.45 allo stadio Meazza.

Mario Balotelli e Kakà sono stati convocati da Massimiliano Allegri ma entrambi dovrebbero partire dalla panchina perchè non sono nelle condizioni fisiche ottimali.

Leggi anche: Marsiglia, pietre contro bus tifosi del Napoli (clicca qui)

Leggi anche: Marsiglia-Napoli e Milan-Barcellona in tempo reale (clicca qui)

MILAN (4-3-1-2): Amelia; Abate, Mexes, Zapata, Constant; De Jong, Montolivo, Muntari; Kakà; Birsa; Robinho. Allenatore: Allegri

BARCELLONA (4-3-3): Victor Valdes; Dani Alves, Piquè, Mascherano, Adriano; Xavi, Busquets, Iniesta; Sanchez, Messi, Neymar. Allenatore: Martino

Decima sfida ufficiale tra le due squadre in Italia, di cui 7 nella coppa Campioni/Champions League, 1 in supercoppa Europea ed 1 nel Mundialito per Club: finora lo score è di 4 vittorie del Milan (1-0 nel Mundialito 1987, 1-0 nella supercoppa europea 1989, 1-0 nella Champions League 2004/05 e 2-0 nella Champions League 2012/13), 2 pareggi (3-3 nella Champions League 2000/01 e 0-0 nella Champions League 2012/13) e 3 successi del Barcellona (2-0 nella coppa dei Campioni 1959/60, 1-0 nella Champions League 2005/06 e 3-2 nella Champions League 2011/12).

Il Milan, considerando anche i 9 precedenti contro il Barcellona, ha complessivamente ospitato rivali spagnole in gare di classiche coppe europee per 24 volte e finora ha un bilancio – a proprio favore – di 12 successi, 6 pareggi e 6 sconfitte. Il Barcellona, considerando anche i precedenti ufficiali contro il Milan, è alla 24° trasferta in Italia nelle tradizionali coppe europee e finora ha uno score – a proprio favore – di 8 vittorie, 8 pareggi e 7 sconfitte.

L’ultimo gol subito in euro-gare interne dal Milan risale al 4 dicembre 2012 quando, in Champions League, fu sconfitto per 0-1 dallo Zenit San Pietroburgo. L’autore del gol russo fu Danny al 35′: da allora si contano i restanti 55′ di quel match, più le intere partite di Champions League vinte contro Barcellona (2-0 nell’edizione 2012/13), Psv Eindhoven (3-0 nel play-off dell’edizione 2013/14) e Celtic Glasgow, per un totale di 325′ di inviolabilità casalinga. Nelle ultime 8 trasferte europee bilancio non proprio consono da Barcellona per la formazione catalana, andata k.o. 4 volte, ossia nel 50% dei casi.

Il restante bilancio è costituito da 3 successi ed 1 pareggio. Dirige il tedesco Felix Brych, classe 1975, internazionale dal 2007, protagonista nel weekend di un clamoroso abbaglio nella gara di Bundesliga Hoffenheim-Bayer Leverkusen.

Nelle eurocoppe 2013/14 ha finora diretto 2 partite: Maribor-Viktoria Plzen 0-1 nel playoff di Champions League ed Olympiakos Pireo-Psg 1-4 nella fase a gironi di Champions. Il fischietto tedesco, che è anche avvocato, arbitra per la quarta volta in gare ufficiali il Milan che finora conta 1 vittoria (3-2 a San Pietroburgo sullo Zenit nella Champions 2012/13, fase a gironi) e 2 pareggi per 1-1, in entrambi i casi in Champions League: nell’edizione 2009/10 in casa contro il Real Madrid e nell’edizione 2010/11 sul campo dell’Ajax.

Comprendendo anche i precedenti con il Milan, arbitra per la settima volta nelle coppe europee club italiani che finora hanno un bilancio – a loro favore – di 3 successi (due per 2-0 in casa, rispettivamente dell’Udinese contro il Tottenham nella coppa Uefa 2008/09 e della Fiorentina contro il Liverpool nella Champions League 2009/10, oltre al suddetto del Milan), 2 pareggi (quelli del Milan sopracitati) ed 1 sola sconfitta (Chelsea-Napoli 4-1 dopo i tempi supplementari, nella Champions League 2011/12).

Un precedente tra Brych e Barcellona, con k.o. catalano a Londra, 0-1 contro il Chelsea in Champions, il 18 aprile 2012. Incluso questo incontro, Brych con club spagnoli nelle coppe europee conta un totale di 9 precedenti, con bilancio di 5 successi iberici, 3 pareggi ed 1 sola sconfitta, proprio quella suddetta del Barcellona. (Ha collaborato Football Data).