Nazionale, Balotelli punito dal codice etico? I castigati da Prandelli

di Andrea Pelagatti
Pubblicato il 24 settembre 2013 9:50 | Ultimo aggiornamento: 24 settembre 2013 9:51
Nazionale, Balotelli punito dal codice etico? I castigati da Prandelli (LaPresse)

Nazionale, Balotelli punito dal codice etico? I castigati da Prandelli (LaPresse)

MILANO – Una ‘balotellata’ che potrebbe essergli fatale. Mario Balotelli è stato espulso al termine di Milan-Napoli, partita terminata sul punteggio di 1-2 per gli ospiti, e squalificato per tre giornate. 

La sanzione scadrà il 6 ottobre, mentre la Nazionale si radunerà il giorno dopo. In casa azzurri c’è grande preoccupazione: se Balotelli si comportasse così nel corso del Mondiale in Brasile?

Cesare Prandelli ho ottenuto risultati importanti sulla panchina dell’Italia, 2° posto agli Europei e 3° allo Confederations, soprattutto grazie ad una gestione impeccabile del gruppo.

Il codice etico è stato sempre uno dei suoi pilastri. Il ct ha castigato nomi eccellenti senza batter ciglio: fuori Daniele De Rossi in occasione di Italia-Francia per l’espulsione rimediata nel corso di Lazio-Roma (gomitata a Mauri). Fuori Mimmo Criscito dall’Europeo in Ucraina e Polonia per via del suo coinvolgimento nella vicenda del calcioscommesse.

L’ultimo caso, forse il più clamoroso, niente Confederations Cup per  Daniel Pablo Osvaldo: ha saltato la premiazione dopo la finale di Coppa Italia tra la Roma e la Lazio e ha avuto screzi con l’allenatore Aurelio Andreazzoli.

Insomma Balotelli rischia grosso. Anche perchè non punirlo significherebbe fare ‘figli e figliastri’ e questo potrebbe nuocere gravemente alla comitiva azzurra in vista dei prossimi campionati mondiali in Brasile.