Sanremo 2019, Mahmood vince ma il più televotato è Ultimo. Il voto ribaltato dalle giurie

di redazione Blitz
Pubblicato il 10 febbraio 2019 14:29 | Ultimo aggiornamento: 11 febbraio 2019 8:00
Sanremo 2019, Mahmood vince ma il più televotato è Ultimo. Il voto ribaltato dalle giurie

Sanremo 2019, Mahmood vince ma il più televotato è Ultimo. Il voto ribaltato dalle giurie

ROMA – E’ polemica a Sanremo per la vittoria di Mahmood. Il 26enne artista di padre egiziano e mamma italiana, nato e cresciuto a Gratosoglio, periferia di Milano, si è imposto nello spareggio finale con il brano “Soldi”, davanti a Ultimo con “I miei particolari”, nettamente favorito, e a Il Volo con “Musica che resta”. Ma è arrivato primo solo grazie al voto delle Giurie, mentre Ultimo, secondo classificato, è stato il più votato da casa.

C’è chi parla di una vittoria truccata, per fare dispetto a Matteo Salvini. In pratica una sorta di complotto, stando a quanto si legge sui social. Come il deputato di Fratelli d’Italia Federico Mollicone che commenta su Fb: “È il Festival della musica italiana o di qualche sobborgo americano? Quello che conta è che a Sanremo con il governo anti immigrazione vinca un italiano di origini egiziane”.

Il sistema di votazione era così composto: televoto (50% sulla classifica di fine serata), il voto della sala stampa (30%) e il voto della giuria d’onore (20%). Mentre per la sala stampa e la Giuria d’Onore il vincitore era il cantautore milanese, i telespettatori hanno preferito l’artista romano, votando poi Il Volo al secondo posto e Mahmood solo al terzo.

Dopo le polemiche che si sono scatenate sul web è stato lo stesso Claudio Baglioni ad affermare: “Se il festival vuole davvero essere una manifestazione popolare, potrebbe essere giudicato solo dal televoto”. “O il risultato finale viene deciso da giurie ristrette di addetti ai lavori, certificati come tali, o questa mescolanza con il televoto rischia di essere discutibile – ha aggiunto il direttore artistico – Si crea la situazione per cui pochi pensano in un mondo, altri in un altro, ma si bilanciano. E’ lo specchio della società”.

E alla provocazione secondo la quale nel festival di Sanremo che ha privilegiato la musica italiana avvia vinto un italo-egiziano, Baglioni ribatte secco: “Non credo che il trattino sia appropriato è un ragazzo italiano”.

In un tweet anche Ultimo, dopo essersi scagliato contro i giornalisti, ha manifestato le sue rimostranze: “La gente è la mia vittoria. Da casa eravamo il quadruplo rispetto agli altri. Dalla parte vostra per sempre”. L’amarezza mostrata da Ultimo subito dopo aver saputo della sconfitta sarebbe stata legata proprio al fatto che gli era stato detto di essere in testa al televoto e che poi il risultato era stato ribaltato dalle Giurie.

In conferenza stampa, subito dopo il verdetto, il cantautore romano aveva manifestato una certa rabbia e non ha resistito alla tensione delle domande: “Perché dovete rompere su ogni parola? Voi giornalisti aspettate questa settimana per sentirvi importanti”, ha detto ingaggiando un acceso scontro verbale con i cronisti.