Digione, “Allah u Abkar”: e si lancia in auto sulla folla: 11 feriti gravi VIDEO, FOTO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 Dicembre 2014 12:35 | Ultimo aggiornamento: 22 Dicembre 2014 15:20

PARIGI – Si è lanciato con la sua auto su una folla di persone gridando “Allah u Abkar”, “Dio è grande” in arabo, e ha travolto diverse persone. E’ accaduto a Dijon, in Francia, domenica 21 dicembre. Undici passanti sono rimasti feriti e sono stati ricoverati in gravi condizioni. L’uomo è stato arrestato.

Si tratta di un francese quarant’anni con problemi psichici, forse “uno squilibrato”, secondo gli inquirenti. Ha detto di aver agito “per difendere i bambini della Palestina”. E in effetti ha agito secondo una modalità molto diffusa ultimamente tra i terroristi palestinesi, che in Israele colpiscono scagliandosi in auto contro pedoni o persone che aspettano gli autobus alla fermata.

Sabato 20 dicembre sempre in Francia, a  Joué-lés-Tours, un uomo è stato ucciso dalla polizia francese dopo essere penetrato con un coltello in un commissariato ed aver aggredito una poliziotta ferendola al viso. L’uomo era un militante convertito all’Islam originario del Burundi, pregiudicato. Anche lui ha urlato “Allah u Akbar”, prima di ferire l’agente di polizia.

Pochi giorni fa a Sydney un uomo di origini iraniane ha preso in ostaggio gli avventori di una cioccolateria in pieno centro città sventolando una bandiera islamica. 

Foto LaPresse