YOUTUBE Pierfrancesco Favino, monologo in lacrime sui migranti a Sanremo

di redazione Blitz
Pubblicato il 11 febbraio 2018 0:03 | Ultimo aggiornamento: 11 febbraio 2018 0:06
Il monologo di Pierfrancesco Favino a Sanremo sui migranti spezza il cuore

YOUTUBE Pierfrancesco Favino, monologo in lacrime sui migranti a Sanremo

SANREMO – Il sorprendente Piefrancesco Favino sa fare anche “l’uomo della parola”, così come il direttore artistico Claudio Baglioni gli chiedeva fin dalla prima puntata. Per la serata finale del Festival di Sanremo, Favino ha portato sul palco dell’Ariston un brano tratto da “La notte poco prima della foresta” di Bernard-Marie Koltès, storia toccante di estraneità e di esclusione, appena andata in scena all’Ambra Jovinelli di Roma.

Immenso, l’attore romano ha interpretato un immigrato immaginario che racconta la sua storia, una vita difficile che, in un crescendo di pathos, fa spuntare le lacrime agli occhi di Favino.

Sul finale entrano in scena Fiorella Mannoia e Claudio Baglioni, che intonano insieme Mio fratello che guardi il mondo di Ivano Fossati. E la commozione contagia anche Baglioni.

https://www.youtube.com/watch?v=Hcm4BixLjeQ