Intesa. Enrico Cucchiani resta dg per 6 mesi: così matura la pensione

di redazione Blitz
Pubblicato il 1 ottobre 2013 12:44 | Ultimo aggiornamento: 1 ottobre 2013 12:47
Intesa. Cucchiani defenestrato resta dg per 6 mesi: così matura la pensione

Intesa. Cucchiani defenestrato resta dg per 6 mesi: così matura la pensione

MILANO – Intesa Sanpaolo. Enrico Cucchiani resta dg per 6 mesi: così matura la pensione. All’improvvisa defenestrazione di Enrico Cucchiani da Ceo di Intesa Sanpaolo si aggiungono altri dettagli sulla ricca buona uscita. L’ormai ex consigliere delegato si è visto togliere tutte le deleghe operative ma ha ottenuto di rimanere in carica altri 6 mesi da direttore generale. Giusto il tempo per maturare i requisiti per la pensione: l’ultimo suo stipendio 2012 è di 2,5 milioni di euro, di cui 1,8 relativi alla parte fissa.

La buona uscita si completa con un assegno di 3,6 milioni che, verosimilmente comprende la clausola del silenzio. Questo il prezzo delle dimissioni concordate con il presidente del Consiglio di Sorveglianza Giovanni Bazoli e di quello del Consiglio di Gestione (è la famosa governance duale) Gian Maria Gros-Pietro. Le cronache riferiscono di un incontro finale piuttosto acceso, con gli avvocati del manager uscente avvistati nei corridoi della banca, e comunque durato due ore più del previsto, con conseguente slittamento del Consiglio di Sorveglianza programmato. Nei corridoi