Vittorio Feltri come Travaglio: “Fabrizio Corona un po’ coglione, no criminale”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 settembre 2014 19:35 | Ultimo aggiornamento: 5 settembre 2014 19:35
Vittorio Feltri come Travaglio: "Fabrizio Corona un po' coglione, no criminale"

Fabrizio Corona in tribunale

ROMA  – “Fabrizio Corona è un po’ coglione, ma non è un criminale”. Vittorio Feltri in un’intervista a La Zanzara su Radio 24 sposa la causa che Marco Travaglio ha lanciato sul Fatto quotidiano. Secondo Feltri il fotografo Corona ha sbagliato, ma va graziato: “13 anni di galera per il suo reato sono spropositati”.

Dagospia riporta le parole di Feltri, che al programma di Giuseppe Cruciani ha detto:

“Sono d’accordo con Travaglio, Corona è un po’ coglione ma non è un criminale come è stato dipinto e poi 13 anni di galera sono spropositati per i reati che ha commesso, anzi probabilmente non li ha nemmeno commessi. Va graziato”.

Feltri ha poi aggiunto:

“L’estorsione a Trezeguet non esiste come ha detto lo stesso calciatore. E poi ha fatturato la prestazione, che reato è? E’ una follia, come si fa a condannarlo? E’ uno sproposito, è giusto che Napolitano gli dia la grazia la grazia perché ha già trascorso 3 anni in carcere. Certo che se la grazia la chiediamo io e Travaglio rischia di restare in galera non 13 ma 26 anni, il doppio”.

Il giornalista prosegue:

“Quest’uomo non ha fatto niente. Se vediamo le cose che ha commesso Corona è un’esagerazione fuori da ogni norma, un accanimento. E’ stato condannato perché Corona. Certo, è arrogante, forse ha dato fastidio ma i reati o non ci sono o sono minimi”.

E per spiegare il suo punto di vista su Corona, rivela:

“Anche me è successo di comprare foto e non pubblicarle, non da Corona, ma da vari fotografi. Foto piccanti col sottoscritto e altre con qualche mio amico. Le ho comprate per favorire qualche amico e anche me stesso, e siccome non volevo fare figure barbine con mia moglie le ho comprate”.

Foto di tipo “piccanti”, dice Feltri:

“Foto piccanti, dove toccavo o baciavo una donna e se sei fotografato quando tocchi il sedere a una donna paghi anche 2 – 3 mila euro per averle. Questo ho fatto. Due, tre foto le ho comprare anch’io per evitare delle grane, la moglie si incazza, i figli …. non è estorsione, io le compro e se le compro io non finiscono su Novella 2000 e altri giornali”.