Elezioni, seggi aperti fino alle 15. Calo affluenza, Grillo: “Aspetto nell’orto”

Pubblicato il 25 Febbraio 2013 8:50 | Ultimo aggiornamento: 25 Febbraio 2013 12:07

Beppe Grillo

ROMA – Urne riaperte regolarmente dalle 7 di lunedì mattina per le elezioni per il rinnovo di Camera e Senato. In Lombardia, Lazio e Molise si vota anche per il rinnovo dei Consigli regionali e l’elezione dei rispettivi presidenti di Regione. Si può votare fino alle 15: alle 22 di domenica sera si sono recati alle urne il 55,17% degli aventi diritto, molti meno rispetto al 62,55% delle scorse elezioni. L’affluenza è in calo del 7,38% e a fermare gli elettori non sono state le avverse condizioni climatiche: il calo risulta  geograficamente abbastanza omogeneo con punte nelle zone più fredde, ma anche in alcune regioni meridionali, dove non si sono verificati gravi disagi per il maltempo. Di segno inverso invece il dato delle Regionali: trainati dalle politiche, gli elettori di Lombardia, Lazio e Molise sono cresciuti rispettivamente dell’8,5%, 10% e 2,1%.

Nella giornata di domenica si sono recati alle urne tutti i principali leader politici. Unico grande assente, Beppe Grillo, che ha dato “buca” a decine di giornalisti e fotografi accorsi dall’alba in strada davanti alla sezione 617 di Genova Sant’Ilario nell’istituto agrario Marsano. Forse un dispetto agli “odiati” giornalisti o forse troppo preso a dover risolvere il caso dei grillini pizzicati a pubblicare su Facebook la foto delle tessere elettorali. Il leader a cinque stelle si è fatto attendere: si è presentato al seggio intorno alle 11:15 di lunedì mattina, accompagnato dalla moglie. Prima di entrare nel seggio si è limitato a dire: ”Aspetto i risultati nell’orto”. Occhiali da sole, sorridente in volto, Grillo è arrivato a piedi dalla sua vicina villa e non ha voluto soffermarsi oltre con i giornalisti in attesa.

[Leggi anche: Elezioni, Beppe Grillo vota a Genova: “Aspetto i risultati nell’orto” (Foto)]

Gli elettori sul territorio nazionale, sono, per la Camera dei Deputati, 47.011.309, di cui 22.569.269 maschi e 24.442.040 femmine, per il Senato della Repubblica 43.071.494, di cui 20.547.324 maschi e 22.524.170 femmine, che eleggeranno 618 deputati e 309 senatori. Le sezioni saranno 61.597. Gli elettori della circoscrizione estero sono per la Camera dei Deputati 3.438.670 e per il Senato della Repubblica 3.103.887 che eleggeranno 12 deputati e 6 senatori.

Le elezioni nelle tre Regioni interesseranno complessivamente 12.838.939 elettori. Chiusi i seggi, al termine delle operazioni di voto e di riscontro dei votanti, avrà inizio lo scrutinio, cominciando dallo spoglio delle schede per l’elezione del Senato. Domani, martedì 26 febbraio, a partire dalle ore 14, si svolgeranno gli scrutini per le elezioni regionali.