Borseggiatrici in metro, i video di Milano bella da dio

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 Marzo 2023 - 10:37 OLTRE 6 MESI FA
video borseggiatrici metro milano

foto da video

Un post su Facebook di Monica Romano, consigliera Pd, che critica i video delle borseggiatrici nelle metro sulla pagina “Milano bella da dio“, pagina Instagram seguita da oltre 170mila persone, ha creato un mare di polemiche. Nel post della consigliera si attaccavano coloro che filmano e diffondono le immagini delle borseggiatrici. La consigliera, attaccata (e non solo), alla fine ha cancellato il post.

Milano, il video delle borseggiatrici in metro

“Quest’abitudine di filmare persone sorprese a rubare sui mezzi Atm e di diffondere i video su pagine Instagram con centinaia di migliaia di follower è violenza, ed è molto preoccupante”, iniziava il post: “La smettano, sia quelli che realizzano i video, si chi gestisce i canali Instagram che li rendono virali, di spacciare la loro violenza per senso civico. Non è così, trasformando le persone in bersagli, che si ottiene giustizia”.

Chiarissimo il riferimento a Milano Bella da Dio, pagina Instagram molto popolare che, frequentemente, diffonde video delle borseggiatrici in metrò, ma anche altri atti vandalici in città. Tanto popolare che il fondatore, un 26enne, ha ricevuto l’offerta (declinata) di candidarsi per Fratelli d’Italia alle elezioni regionali che si sono appena tenute.

Gli insulti alla consigliera Romano 

In poche ore a Romano sono arrivati in risposta insulti di ogni genere, motivo per cui ora la consigliera del Pd sta valutando se agire per vie legali per tutelarsi. Oltre ai cittadini, anche alcuni politici hanno attaccato la consigliera. “Si scusi e anzi ringrazi i paladini della giustizia che filmano questi delinquenti”, scrive Federico Benassati, consigliere di centrodestra nel Municipio 1. “Secondo una consigliera del Pd a Milano, il problema non sono le borseggiatrici, ma chi le riprende”, aggiunge Alessandro Verri, consigliere comunale della Lega: “Una visione del mondo completamente distorta”.