berlusconi

Berlusconi – Veronica Lario: l’ultimo tentativo dell’ex Cavaliere per risparmiare qualcosa

Berlusconi - Veronica Lario: l'ultimo tentativo dell'ex Cavaliere per risparmiare qualcosa

Berlusconi – Veronica Lario: l’ultimo tentativo dell’ex Cavaliere per risparmiare qualcosa

ROMA – Dopo la decisione della Cassazione di confermare l’assegno di due milioni di euro al mese a favore dell’ex moglie Veronica Lario, Berlusconi spera ancora di risparmiare qualcosa. La motivazione della Cassazione è che l’ex Cavaliere “è uno degli uomini più ricchi del mondo” ed è “rilevante” la disparità dei suoi redditi rispetto a quelli della Lario, così il leader di Forza Italia auspica di rifarsi in un altro modo.

Come ricorda il Corriere della Sera in un retroscena, il legale di Berlusconi Niccolò Ghedini punta su “un bell’accordo, definitivo, accolto da tutti e due per il bene e la serenità della famiglia”. La sentenza della Cassazione pare che non sia stata accolta con disperazione. I fedelissimi di Silvio gli hanno spiegato che grazie alla sentenza della Cassazione su Grilli-Lowenstein infatti, richiamata dall’Alta corte anche nel suo caso, a questo punto “è molto probabile che l’assegno mensile divorzile da 1,4 milioni venga o eliminato o tagliato drasticamente”.

In posizione di (presunta) debolezza Veronica potrebbe decidere di accettare una proposta che le assicurerebbe in una sola tranche un ammontare cospicuo di ricchezza, un po’ perché sulla cifra su cui eventualmente si raggiungesse un accordo, a differenza dell’ assegno mensile, il ricevente non paga l’Irpef.

To Top