Blitz quotidiano
powered by aruba

YOUTUBE Juventus, tifosi accoltellati a Siviglia: uno è grave

Tieniti aggiornato con Blitz quotidiano:

SIVIGLIA – Scontri in strada e in un bar, diversi accoltellati e un ferito grave. Nella notte a Siviglia, tifosi juventini in trasferta e ultrà spagnoli, alla vigilia della partita di Champions League, hanno dato vita a una mega rissa che è cominciata intorno alle 23 nella calle Reyes Católicos, nel centro della città andalusa. Sono tre le persone rimaste ferite negli incidenti provocati da ultrà della squadra spagnola che hanno attaccato tifosi juventini in un locale del centro. Fonti della polizia sostengono che i tre sono un tifoso italiano, che avrebbe riportato contusioni, un cittadino di residenza belga – il tifoso juventino ferito da una bottigliata, e la cui nazionalità è ancora da definire – e uno spagnolo. Sulla dinamica e le conseguenze degli incidenti le informazioni sono discordanti: il giornale Diario de Sevilla parlava stamattina di un “tifoso spagnolo ferito in modo grave”. Intanto la polizia ha indicato di avere identificato varie persone implicate negli incidenti, ma al momento non sono stati effettuati arresti.

Le autorità spagnole hanno previsto un dispositivo di sicurezza rafforzato con oltre 800 agenti per la partita di questa sera, che viene considerata a rischio incidenti. Circa 1700 tifosi juventini sono attesi nella capitale andalusa. Secondo Europa Press le forze dell’ordine la notte scorsa avevano individuato un altro gruppo di ultrà sivigliani ed erano intervenute per evitare incidenti con i tifosi juventini. Nella precedente partita casalinga di Champions del Siviglia contro la Dinamo Zagabria si erano gà verificati incidenti nel centro, fra calle Alemanes e Avenida de la Costitucion, però provocati dagli ultrà croati, tre dei quali erano stati arrestati.

Secondo le prime ricostruzioni dei media locali, gli incidenti più gravi sono scoppiati all’interno di un bar, dove i tifosi juventini, circa quaranta, sarebbero stati attaccati a freddo al grido di “Hooligans Sevilla”. Nella taverna El Papelón scoppia il finimondo, volano sedie, tavoli e ombrelloni, poi cominciano le fughe e gli inseguimenti nei vicoli del centro storico. A quel punto è intervenuta la polizia e un’ambulanza che ha soccorso il ferito.

La scena all’interno del bar, spiega La Stampa, è quella di una battaglia, con sangue sul pavimento, sedie distrutte e mobili pesantemente danneggiati. Ma altri testimoni non concordano con questa ricostruzione e parlano di “provocazioni degli ultrà italiani”. Per la partita di stasera sono attesi oltre 1.500 tifosi bianconeri e, per il momento, il dispositivo di sicurezza delle autorità spagnole sembra non aver funzionato.


PER SAPERNE DI PIU'